Comune di Roseto contro le Poste Italiane

Nell’ultimo Consiglio comunale è stata approvata, con voto favorevole della maggioranza, l’opposizione ha abbandonato l’aula, una risoluzione in merito alla chiusura degli Uffici Postali di Montepagano e Cologna Paese.

Nella risoluzione si legge: “Considerato che in data 22 gennaio 2014 il presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha ricordato che, con apposita delibera, l’Autority ha ritenuto opportuno inserire specifici divieti di chiusura di quegli edifici che servono gli utenti che abitano nelle zone periferiche, ritenendo prevalente l’esigenza di garantire la fruizione del servizio nelle zone disagiate anche a fronte di volumi di traffico molto basso e di alti costi di servizio.

Preso atto della delibera AGCOM che obbliga Poste Italiane ad avviare con congruo anticipo con le Istituzioni locali delle misure di razionalizzazione per avviare un confronto sulle possibilità di limitare i disagi per le popolazioni interessate individuando delle soluzioni alterative più rispondenti allo specifico contesto territoriale,

Dà mandato al Sindaco e alla Giunta di perseguire ogni azione necessaria ed intervenire nei confronti dei vertici di Poste Italiane, anche attraverso il coinvolgimento della Regione Abruzzo e dei Parlamentari eletti nella nostra provincia, affinché gli organi di governo nazionali si attivino immediatamente per evitare questa ulteriore spoliazione del nostro territorio attraverso la probabile ed annunciata chiusura degli uffici postali di Montepagano e Cologna Paese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *