Teramo, ci si prepara per affrontare l’emergenza “neve”

Il Centro Funzionale d’Abruzzo ha comunicato che e’ stato emesso dal
Dipartimento della Protezione Civile Nazionale l’Avviso di condizioni
meteorologiche avverse con la previsione in particolare, dal
pomeriggio di oggi mercoledì 2 gennaio, di nevicate.

Pertanto, dalle 16,30 della giornata odierna sarà attivo il COC
(Centro Operativo Comunale) la cui sede sarà nel Comando di Polizia
Municipale in P.le San Francesco, con il numero di telefono
0861/324317, fax 0861/324321. Il Sindaco Gianguido D’Alberto seguirà
personalmente l’evolversi della situazione nella stessa sede del COC,
mentre il Comandante dei Vigili Urbani Franco Zaina, disporrà i
servizi di viabilità e traffico e il Responsabile Tecnico/Ufficio
Traffico, Ing. Remo Bernardi unitamente ai funzionari del medesimo
settore municipale, curerà il coordinamento dei mezzi sgombraneve, del
personale di Protezione Civile, dei mezzi spargisale e quanto
necessario a garantire la fruibilità della viabilità principale.
Coinvolte anche le associazioni di volontariato specializzate nelle
attività di Protezione Civile: “Cives Teramo”, “Gran Sasso d’Italia”,
“Associazione Alpini sez. di Teramo”, Croce Rossa sez. di Teramo.
Anche la Te.Am. – Teramo Ambiente s.p.a, metterà a disposizione le
unità e i mezzi della società.

In riferimento alle precipitazioni previste per le prossime ore, si
ricorda lo SCHEMA DI PRECAUZIONI, CONSIGLI E OBBLIGHI per affrontare
in modo corretto le situazioni conseguenti ad eventi meteorologici a
carattere nevoso.

L’Amministrazione Comunale ha la responsabilità di provvedere a:

Rimozione e sgombero della neve dalle sedi stradali e dagli incroci, a
partire dalla viabilità principale e di maggiore interesse quali le
strade che conducono all’ospedale e ai centri sanitari e di soccorso.

Rimozione e sgombero della neve dagli spazi prospicienti i principali
Uffici pubblici non presidiati o custoditi, nonché i luoghi di
pubblico interesse quali ospedali, cliniche, presidi medici scuole,
asili, caserme, servizi di pubblica utilità etc.

Spargimento di miscele saline in previsione della formazione di
ghiaccio sulle sedi stradali più esposte al fenomeno.

In tali condizioni è tuttavia fondamentale poter contare sul
contributo e senso civico di tutti i Cittadini ai quali sono
indirizzate le indicazioni di seguito elencate con I’auspicio che le
stesse possano permettere di affrontare in modo più adeguato le
situazioni di disagio che comunque si vengono a creare.

PRECAUZIONI

Per limitare quanto più possibile i disagi che ogni evento naturale
di precipitazione nevosa comunque arreca, è necessario adottare le
seguenti precauzioni:

Dotare I’auto, all’inizio della stagione invernale, di gomme adatte
alla neve o catene, specie se si abita o si frequentano zone alte
delle colline teramane.

Approvvigionare per tempo e tenere disponibile una idonea scorta di
sale industriale da utilizzare per la viabilità interna privata,
anche pedonale, e per gli eventuali marciapiedi esterni; (il sale è
usualmente acquistabile nelle sedi dei consorzi agrari o centri
agricoli di servizio).

Avere disponibile in ogni stabile almeno un badile, singolarmente o in
condominio da utilizzare per eventuali attività di rimozione nelle
parti antistanti o perimetrali dell’immobile.

Tenersi informati sulle previsioni ed evoluzioni del tempo a scala locale.

CONSIGLI

In caso di previsione o di effettiva situazione di precipitazione a
carattere nevoso, a tutela dell’incolumità propria e degli altri, è
estremamente importante seguire i seguenti consigli di comportamento:

Preferire, per quanto possibile, I’utilizzo dei mezzi pubblici a
quello delle auto private e, tra queste ultime optare possibilmente
per quelle più piccole ed a trazione anteriore.

Non aspettare a montare le catene o gomme adatte alla neve sulla
propria auto quando si è già in condizioni di difficoltà, specie se si
devono affrontare percorsi con presenza di salite e discese anche di
modesta pendenza.

Evitare di proseguire nel viaggio con I’auto se non si ha un minimo di
pratica di guida sulla neve o ci si sente comunque in difficoltà o non
si ha il corretto equipaggiamento.

Non abbandonare le auto in condizioni che possono costituire
impedimento alla normale circolazione degli altri veicoli, ed in
particolare dei mezzi operativi e di soccorso.

INVITI

In caso di nevicate con persistenza di neve al suolo ed al fine di
tutelare I’incolumità dei pedoni, e a collaborare ad eliminare costi
d’intervento eccessivi per la collettività e situazioni di maggiori
pericolo si invitano i cittadini a:

Rimuovere la neve dai marciapiedi che sono di fronte ai loro stabili
per la loro intera larghezza, pulire la cunetta stradale per una
larghezza di 20 cm e liberare eventuali caditoie o tombini per
agevolare iI deflusso delle acque di fusione.

Spargere un adeguato quantitativo di sabbia e/o miscele saline sulle
aree sgomberate, se si prevedono condizioni di gelo.

Aprire varchi pedonali in corrispondenza di attraversamenti pedonali
ed incroci stradali su tutto il fronte dello stabile.

E’ comunque obbligatorio e a carico dei privati proprietari:

Abbattere eventuali lame di neve e ghiaccio pendenti dai cornicioni e
dalle gronde.

Pulire gli spazi privati ad uso pubblico a diretto rapporto
funzionale con le aree pubbliche.

Rimuovere le autovetture parcheggiate a filo strada per consentire di
liberare le carreggiate.