Calcio, Eccellenza Abruzzo, presentazione 26 giornata

Big match ad Alba Adriatica: arriva la capolista Chieti.
La Torrese attende il Nereto.
Il big match di giornata è quello del “L.Vallese” dove l’Alba Adriatica di mister Izzotti  ospita la capolista Chieti. I teramani, lontani nove punti dal primo posto, vengono da un grandissimo momento con quattro successi centrati nelle ultime sei gare e ora non intendono rallentare la loro marcia per tenersi stretto il posto nella griglia play off e continuare a stupire. Settimana conclusa non nel migliore dei modi invece per i neroverdi che dopo la sconfitta in finale di Coppa Italia non sono andati oltre il pari interno con il Cupello in campionato; ora la truppa di mister Lucarelli ha il bisogno di tornare a vincere e centrare il decimo successo esterno stagionale per tenere lontana la Torrese, distante adesso sei lunghezze.

Scontro salvezza invece quello dell’Ezio Ricci dove i Nerostellati ospitano il Pontevomano di mister Capitanio. Sembra funzionare la cura Bernardi in casa peligna con il neo tecnico che ha ottenuto bottino pieno nei suoi primi due incontri e cerca il terzo successo consecutivo per allontanarsi dalla zona play out; il tecnico locale deve rinunciare allo squalificato Moscone. Dall’altra parte i gialloneri, con due punti di vantaggio sui peligni, hanno ottenuto un punto nelle ultime due trasferte e cercano punti pesanti per allungare sulla zona calda della classifica.

Reduce dal pesante successo di Pescara, la Torrese ospita il Nereto  per continuare la rimonta verso il primo posto. I giallorossi vengono da ben cinque successi consecutivi e vogliono continuare a vincere per allungare a tredici la striscia di successi interni di fila e provare a ridurre il distacco dal Chieti; mister Cristofari ha il dubbio Stacchiotti in difesa, sostituito nell’ultimo match. I rossoblu invece vengono da due sconfitte consecutive e devono rialzare la testa per restare ancora in corsa per un piazzamento nella griglia play off; il tecnico De Feudis deve rinunciare allo squalificato Tarquini.

Dopo il pari interno in rimonta nel match infrasettimanale con l’A&S, l’Amiternina ospita il Martinsicuro di mister Di Fabio. Gli aquilani sono tornati a fare punti dopo tre sconfitte consecutive ed ora hanno bisogno di tornare al successo per avvicinarsi al Miglianico che li precede di quattro lunghezze; mister Angelone dovrebbe confermare Alfonsi in attacco, autore di tre reti in campionato. I biancazzurri dall’altra parte sono usciti a testa alta nel match con i Nerostellati e vogliono confermare la buona prestazione del turno scorso.

Match delicato quello di Paterno dove i marsicani ospitano  Il Delfino Flacco Porto di mister Bonati. I nerazzurri, con sette punti ottenuti nelle ultime tre gare e il rientro di diversi infortunati, hanno risalito la classifica che stava diventando preoccupante ed ora vogliono cambiare obiettivo e provare a rientrare in corsa per la zona play off, distante adesso sei lunghezze; mister Torti deve rinunciare allo squalificato Albertazzi. I pescaresi sull’altro fronte si trovano nel loro peggior momento della stagione con solamente un punto portato a casa negli ultimi quattro incontri ed hanno bisogno di dare una scossa e tornare al successo per evitare di scivolare in zona play out.

Duello interessante quello di Cupello dove lo Spoltore andrà a far visita alla truppa di mister Carlucci. I rossoblu con il gran pareggio sul campo della capolista del turno scorso hanno allungato a sei la loro striscia di risultati utili consecutivi e cercano il quinto successo interno stagionale per allungare ancora sulle rivali per la salvezza; non sarà della gara il difensore Giuliano, fermo per squalifica. Gli azulgrana dall’altra parte, al quinto posto in classifica in compagnia del Capistrello, vengono dall’importante successo interno con l’Amiternina ed ora vogliono confermarsi in trasferta dove sono arrivati solamente undici punti finora in stagione; il tecnico Ronci deve rinunciare ad una pedina importante come Di Pentima per squalifica.

Dopo il pari sul campo dell’A&S, il Penne torna tra le mura amiche ed ospita la RC Angolana di mister D’Eugenio. I vestini vengono da undici risultati utili interni consecutivi con solamente una sconfitta subita davanti al proprio pubblico e vanno alla ricerca del decimo successo stagionale per restare agganciati al treno play off; mister Pavone si affida a Cacciatore in attacco, capocannoniere della squadra con sette reti. I nerazzurri dall’altra parte vengono da tre risultati utili consecutivi ed hanno trovato una grande compattezza difensiva nella seconda parte del campionato come dimostrano i due soli gol subiti nelle ultime otto partite.

Dopo il pari interno con la RC Angolana, il Capistrello di mister Iodice andrà a far visita al Miglianico al “F.lli Ciavatta”. I gialloblu hanno centrato solamente una volta il successo negli ultimi tre match interni e sono alla ricerca di punti pesanti in chiave salvezza visto il terzultimo posto in classifica; mister Tacchi deve rinunciare allo squalificato Cinquino. I marsicani dall’altra parte hanno bisogno di tornare al successo che manca da tre giornate per evitare di scivolare in classifica e perdere la quinta posizione valida per un piazzamento nei play off; il tecnico granata deve fare a meno dello squalificato Pollino.

Il ventiseiesimo turno si chiude al “G. Speziale” dove l’Acqua e Sapone di mister Del Gallo ospita il Sambuceto, terzo della classe. I verdeoro, a pari punti con il Pontevomano in zona play out, vengono da tre pareggi consecutivi e cercano un successo che manca dal 23 Dicembre per porre fine a questo momento difficile della stagione. I viola sull’altro fronte vengono da due sconfitte consecutive che sono costate il secondo posto e non possono permettersi un altro passo falso per restare in scia alla Torrese; mister Del Zotti deve rinunciare a D’Angelo e Criscolo per squalifica.