Roseto, opposizioni attente agli sviluppi e accordi del PD

roseto al centro

Un comunicato a firma di Roseto al centro, annuncia che le opposizioni sono attente osservatrici sulle manovre del PD. Questo il testo della nota.

“Con stupore apprendiamo come, dopo la sconfitta nelle recenti elezioni regionali del 10 febbraio, ora il Partito Democratico rosetano, voglia aprire alle forze moderate e al civismo quali viatico per tornare tra la gente”. Dichiarano i dirigenti del Movimento Politico di Centrodestra Maristella Urbini, Toriella Iezzi ed Andrea Marziani. “Quella stessa gente che per anni hanno però abbandonato, attuando una politica autoreferenziale, con scelte politico-amministrative non condivise e lontane dalle esigenze della collettività, che poi lo hanno punito severamente in termini di consensi. Ora pensano invece che le persone abbiano ancora l’anello al naso, e con la scusante del tornare tra la gente, pensano di colmare il gap che hanno creato in questi anni”. Proseguono Urbini, Iezzi e Marziani.
“L’attuale governo cittadino è proprio frutto di quell’accordo tra il PD e le Liste Civiche guidate dall’ex onorevole Giulio Sottanelli, a cui oggi viene strizzato l’occhio, che però vennero sin da subito salutate, ringraziate e invitate dopo il ballottaggio a sedersi tra i banchi dell’opposizione”.
Pertanto ci auguriamo che oggi non vadano a ripetere, dopo la scottante delusione avuta, lo stesso errore. Saremo attenti osservatori”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.