Pescara, scoperto deposito abusivo farmaci

Un anomalo andirivieni di un furgoncino all’interno di un anonimo locale ha fatto emergere la presenza di un deposito abusivo di farmaci.
Lo hanno scoperto, in una località della costa teramana, i Carabinieri del Nas di Pescara.
Nel deposito, sprovvisto della specifica autorizzazione regionale, c’erano farmaci ad uso umano stipati su di bancali di legno insieme a pneumatici, batterie per auto ed altro materiale.
I medicinali rinvenuti, 1.074 confezioni, sono stati sequestrati, mentre i titolari del deposito sono stati denunciati.
Ai militari per la tutela della salute sono stati sufficienti pochi servizi di appostamento per capire quale attività si nascondesse dietro l’andirivieni del veicolo.
I Carabinieri hanno inoltre accertato che il trasporto dei farmaci avveniva mediante un furgone privo dei requisiti necessari, non registrato né coibentato termicamente.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.