San Nicolò, incontro recupero scuola Carlo Febbo

Si è tenuto martedì scorso 6 agosto al circolo culturale Domingo di san Nicolò, l’annunciato confronto partecipativo dell’amministrazione comunale con residenti e cittadini della frazione.
La riunione si è tenuta in concomitanza con l’ordinaria assemblea pubblica convocata dal comitato di frazione di San Nicolò dedicata interamente al tema. Presieduto dal Sindaco Gianguido D’Alberto, all’incontro hanno partecipato gli assessori Sara Falini e Antonio Filipponi e il consigliere comunale Lanfranco Lancione.
Tema dell’incontro è stato il confronto sul già redatto progetto di recupero della ex scuola Carlo Febbo a seguito della ottenuta riassegnazione dello stanziamento di 551.000 euro che ne consente la riqualificazione e il riutilizzo.
Il Sindaco in apertura dell’incontro ha illustrato il percorso dell’intera vicenda, ricostruendo soprattutto la fase di recupero del finanziamento regionale di cui la sua amministrazione è stata protagonista. Un risultato per ottenere il quale l’amministrazione D’Alberto era impegnata sin dall’insediamento, allo scopo di recuperare il contributo già assegnato ma sfumato a causa del mancato avvio dei lavori che sarebbero dovuti partire nel 2013. Grazie ad un costante ed attento lavoro di interlocuzione, è stato possibile recuperare i fondi, che ora daranno la possibilità di realizzare l’atteso intervento di riqualificazione funzionale della struttura, di particolare valenza per la principale frazione cittadina. Va aggiunto che nell’estate del 2018, la stessa era già stata oggetto di un intervento di bonifica per rimuovere lo stato di degrado, operazione che ne aveva interessato sia l’esterno che l’interno.
Dopo di lui sono intervenuti i progettisti architetti Rino Orsatti e Isabella Ciavaroli i quali hanno illustrato nel dettaglio l’elaborato presentato all’amministrazione. La discussione che si è quindi sviluppata anche con l’intervento dei presenti, è stata finalizzata alla definizione specifica del progetto concentrando la le valutazioni sulla individuazione degli spazi da riordinare sia interni che esterni. Nel corso del confronto, l’assessore Filipponi ha ricordato la precedente pubblica sull’argomento, tenutasi anni addietro alla Sala Eltron, dalla quale scaturirono indicazioni che l’amministrazione comunale ha inteso ancora oggi tener presenti. L’assessore Falini, quindi, in chiusura della riunione, ha reso noto che sul sito del comune verrà pubblicato unl quale sarà inserita tutta la documentazione relativa alla riqualificazione della Carlo Febbo e contestualmente ha reso nota la creazione di una casella di posta elettronica: carlofebbo@comune.teramo.it per mezzo della quale sarà possibile, fino al prossimo 2 settembre, presentare osservazioni e istanze che saranno prese in carico dai progettisti compatibilmente con gli aspetti tecnici e normativi.
L’assessora Falini sottolinea “Come ancora una volta il metodo del confronto e della partecipazione, premia le scelte dell’amministrazione. Continua anche in questa occasione, quanto già realizzato ad esempio per il Teatro Romano, con una sorta di conferenza di servizi aperta alla cittadinanza; recepiamo da tali opportunità suggerimenti e stimoli particolarmente utili e contestualmente avviciniamo la macchina amministrativa e la funzione decisionale alle esigenze e alle attese dei cittadini”.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: