Vienna: “Italia resta focolaio, cautela”

coronavirus 7
coronavirus 7

“L’Italia è ancora un focolaio,anche se in alcune regioni la situazione è migliorata e l’impegno è grande”.
Queste le parole del ministro alla Salute austriaco Anschober.
“Sono un sostenitore della libertà di movimento, ma con l’Italia dobbiamo ancora essere prudenti”, aggiunge.
E fornisce alcuni dati: Italia, 382 casi ogni 100mila abitanti, 55 in Croazia, 70 in Slovenia.
Resta l’obbligo di tampone negativo per entrare in .
Rischi diplomatici?

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.