Catanzaro, coronavirus, barista chiude a mezzanotte e riapre dopo 15 minuti

bar ristorante
immagine di repertorio

“Il presidente Conte e i suoi super ministri laureati non hanno pensato che oltre alla chiusura c’è una riapertura per i locali”.
A parlare è Aldo Manoieri il titolare del Bar Plaza Cafè di Catanzaro Lido che ha “beffato” il dpcm anti movida.
Alla mezzanotte del 14 ottobre Manoieri ha chiuso il locale e lo ha riaperto 15 minuti dopo.
La Polizia municipale intervenuta sul posto non ha potuto far altro che dargli ragione.

“Io ho chiuso regolarmente alla mezzanotte e l’ho fatto notare alle forze dell’ordine che pattugliavano la zona per far rispettare l’ordinanza ma nel dpcm non è stata inserita l’informazione di quando una attività può riaprire”, ha detto Manoieri.

Il suo è un locale aperto 24 ore su 24 e a differenza degli altri non ha esposto l’orario di apertura e chiusura. Ecco quindi che il dpcm, nel suo caso, non ha “valore”.

Dice Manoieri: “Io avendo una attività h24 non ho orario di apertura e quindi manca il mio orario di apertura. Mi adeguerò a quello che dice il dpcm e continuo a riaprire alle 00:15”.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: