Teramo, Sindaco e assessore Maurizio Verna su atti vandalismo

vandali
immagine di repertorio

Ospitiamo, qui di seguito, una nota stampa a firma del sindaco e dall’assessore Verna dell’amministrazione comunale di Teramo.

“Desta stupore rilevare che proprio nel giorno in cui in altre città italiane, tra le quali l’abruzzese Lanciano, (ai Sindaci delle quali Gianguido D’Alberto esprime piena solidarietà) si registrano gravissimi ed efferati episodi di violenza, un gruppo politico che dovrebbe occuparsi con decisione di altre questioni, dedichi la sua attenzione a problematiche che meriterebbero altra trattazione e più aderente al vero.
E’ vero, Teramo negli ultimi mesi è stata teatro di isolati episodi di vandalismo che sicuramente deturpano materialmente la città ma soprattutto ne offuscano l’immagine di luogo in cui una felice convivenza e un generico rispetto di persone e luoghi sono da sempre la cifra identitaria.
Ecco perciò, che vedersi accomunati ad altre città, quasi ci si trovasse in un indefinito Bronx in cui episodi di violenza e di deturpazione hanno radici profonde, è innanzitutto una offesa alla dignità dei nostri cittadini e della nostra storia.
Il gruppo politico in questione avrebbe fatto forse più bella figura se avesse riconosciuto, assieme agli episodi che ha inteso rimarcare, la sensibilità della stragrande maggioranza dei teramani, i quali tra l’altro sono i primi a stigmatizzare con forza i fatti di cui si parla.
Gli episodi denunciati sono avvenimenti singoli, slegati dal sentire della comunità, forse frutto di un disagio che merita altra considerazione.
Di fronte ad essi l’amministrazione comunale ha adoperato sin dall’inizio le misure più opportune, in un crescendo di interventi dai quali non sono esclusi, anzi sono parte fondamentale, la collaborazione con le altre forze di polizia e l’installazione di 48 telecamere per la videosorveglianza (cui presto se ne aggiungeranno altre).
Certo faremo di più, perché nessuno di noi sta assolutamente sottovalutando la questione, nella consapevolezza però che ad essa va data la giusta misura.
Non consentiamo però la strumentalizzazione politica di atti isolati e la rappresentazione triste e preoccupante di una città che invece si sta producendo in un concreto sforzo di riqualificazione, anche attraverso una ricostruzione urbanistica e sociale che nemmeno le difficoltà degli ultimi mesi riescono a scalfire.
Noi non siamo profeti di sventura né indolenti osservatori, ma ci poniamo di fronte a ciò che accade provando a dare agli avvenimenti il peso reale e le risposte adeguate, armonizzando la nostra azione con l’idea di città che ci anima e le prospettive che condividiamo con i cittadini”.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: