17 Giugno 2024
Sport Abruzzo

Roseto, Pallacanestro vince con Mestre 65-76

pallacanestro

La Liofilchem fa due su due! Ovvero due vittorie nelle due trasferte tra Friuli e Veneto nel giro di 48h, e dopo Monfalcone espugna anche al termine di un match fatto ancora una volta a livello mentale altissimo, respingendo ogni rimonta locale e dando soprattutto un segnale importante sul futuro del campionato e del girone C. Non era affatto facile, non lo era per due motivi su tutti: il primo perché Mestre avrebbe venduto cara la pelle data la posizione in classifica che occupa e il secondo derivante dalla seconda partita in meno di due giorni, quindi strascichi fisici che si sarebbe potuti sentire.
Roseto invece , seppur dopo un primo periodo un po' sottotono, ha giocato da squadra matura, senza timore e di chi voleva riportare due punti a casa: senza capitan Ruggiero per la terza gara di fila, coach Trullo è tornato ad avere risposte positive da Di Emidio, quest'ultimo però non ancora al 100%, Pastore ha giocato invece una gara totale, oltre ai 10 punti anche 7 assist e 5 rimbalzi ma soprattutto limitando tantissimo Pinton, mentre per il resto a livello offensivo ci hanno pensato Nikolic e un maestoso Valerio Amoroso, in un alcuni frangenti del match da clinic offensivo.

Classifica che ora sorride sempre più alla Liofilchem, 20 punti e quinto posto con ancora due gare da recuperare ( a Senigallia e con Vincenza in casa ), e soprattutto appena 2 punti dietro San Vendemiano prossimo avversario proprio dei biancazzurri al PalaMaggetti mercoledì 21 Aprile in quello che sarà un vero e proprio scontro playoff.
I padroni di casa erano stati bravi ad inizio match a imbrigliare l'attacco rosetano, e con Pinton e Fazioli segnava 20 punti nei primi dieci minuti contro i 16 messi a segno da Roseto; nei secondi dieci minuti però ecco la risposta ospite, break fulmineo di 12-0 con tre triple di Amoroso, Pastore e Di Emidio, quest'ultimo a segno successivamente anche da oltre 7 metri. Mestre fa fatica in attacco, Coen allora sceglie di mettersi a zona ma Amoroso prima e Sebastianelli poi con due candelotti da oltre l'arco fanno chiudere la frazione sul punteggio di 34-46.

Inerzia tutta rosetana ma il terzo periodo regala sorprese: al rientro dagli spogliatoi Mestre è diversa, Fazioli, Maran e Spizzichini piazzano un break di 11-0 riportandosi addirittura sul meno 1, mentre Roseto non segna praticamente mai per 6 minuti, fino a quando Pastore muove la retina con una bell'azione corale. Kitsing da tre mette ancora fiato sul collo dei biancazzurri, Amoroso però detta legge e scaglia da tre l'ennesima tripla di serata, Pinton lo imita ma ancora Pastore chiude con un buzzer per il 52-60 di fine periodo.

Gli ultimi dieci minuti Roseto l'inizia con il solito Amoroso a muovere la retina veneta, Lazzaro e Spizzichini non mollano e riportano la Vega sul meno 6, 57-63, la Liofilchem rimane lucida e con Lucarelli prima e Di Emidio poi torna ad una distanza di sicurezza. Gli ultimi sussulti locali sono da parte di Lazzaro e Fazioli, ma ancora Lucarelli la chiude da ambo i lati del campo ( sua una stoppata poderosa nel finale ), con Nikolic che firma il 65-76 finale.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie