Roseto, Panthers batte Orvieto 43-76

roseto panthers
Panthers

Meglio di così non si poteva proprio chiudere questa prima fase: le Panthers Roseto si impongono con autorità a per 43-76, dando la miglior risposta che ci si potesse attendere dopo il KO di Terni. Una prova convincente in ogni aspetto del gioco e da parte di tutte le ragazze impiegate, a partire dai 21 punti di una sontuosa Staseliene fino a tutte le più giovani.
Pronti-via, e che sia una Roseto completamente diversa da quella di mercoledì lo si capisce sin dai primi possessi, nonostante le Panthers siano gravate dalle pesanti assenze di Servadio, Scoglia e Rospo. Con le giovanissime Montelpare e Azzola in quintetto, le Pantere segnano 17 punti nei primi sei minuti e si portano immediatamente avanti in doppia cifra, prendendo sempre tiri puliti in attacco e tornando a mordere come al solito nella propria metà campo.
Un piccolo momento di flessione a cavallo dei primi due periodi, con Orvieto che prova la carta della difesa a zona, è di fatto l’unico nella partita di Roseto. L’acuto di De Vettor in uscita dalla panchina e i canestri di un’incontenibile Staseliene riallargano infatti subito il gap, anche perchè Roseto domina la lotta a rimbalzo e mantiene sempre alta la sua intensità: all’intervallo lungo la partita è di fatto già chiusa, non tanto per il +14 a tabellone (margine che poteva essere ben più ampio) ma per l’autorevolezza con cui Marini e compagne tengono il parquet.
E infatti nel terzo quarto Roseto la partita la chiude per davvero, con un devastante 6-22 di parziale che testimonia, semmai ce ne fosse bisogno, la potenza di fuoco che questa squadra può esprimere anche in attacco: Staseliene (21 punti) e De Vettor (12) firmano il proprio season high, Garcia Leon torna in doppia cifra e lo stesso fanno le giovanissime Azzola, sempre più convincente, e una Montelpare che non fa affatto rimpiangere le più esperte pariruolo.
Gli ultimi minuti sono pura accademia, con tutte le giovani della foresteria in evidenza: detto di Azzola e Montelpare, i primi punti in Serie B della classe 2005 Flaminia Demojana fanno il paio con il primo canestro dal campo di Sophia D’Ippolito, mentre a Chiara Schena è mancato solo di coronare con dei punti la sua solida partita.
Roseto chiude con cinque vittorie in sei partite e tanti segnali positivi questa prima fase, ma anche con l’impressione che i margini di miglioramento per questo gruppo siano ancora tanti. E di certo servirà esprimerli nella poule promozione alle porte, che vedrà le Panthers opposte a Stella Azzurra Roma, Roma, San Raffaele Roma, Aprilia e Terni. Solo la prima classificata accederà allo spareggio-promozione in programma il 4 e l’11 luglio contro la vincente del girone Emilia Romagna.

CESTISTICA AZZURRA ORVIETO-PANTHERS ROSETO 43-76 (12-20; 25-39; 31-61)

ORVIETO: Coffau 2, Moscatelli, Grilli 14, D’Arata 2, Bianconi 5, Gaggioli, Avenia 5, Borissova 4, Basili 4, Sarachino 2, Arduini, Bosio 5. Coach: Masciadri.

ROSETO: Marini, Demojana 2, Staseliene 21, Di Giandomenico 2, Lucente 3, Garcia Leon 13, Azzola 11, Schena, Lunadei, De Vettor 12, Montelpare 10, D’Ippolito 2. Coach: Ghilardi.

CLASSIFICA FINALE GIRONE A
Panthers Roseto 10
Lanini Pink Basket Terni 8
Antoniana Pescara 6
Cestistica Azzurra Orvieto 0

LE QUALIFICATE ALLA SECONDA FASE
Panthers Roseto, Lanini Pink Basket Terni, Stella Azzurra Roma, Basket Roma, San Raffaele Roma, Virtus Aprilia

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.