oli esausti

Presto in tutto il territorio del comune di Pineto si potranno conferire gli oli esausti in appositi contenitori che verranno collocati in punti racconta individuati in tutti i quartieri e nelle frazioni. Tutti gli utenti a breve riceveranno dal gestore, in comodato, una tanica in polietilene della capacità di 5 litri. Gli utenti, che saranno informati anche attraverso un opuscolo illustrativo sul nuovo servizio, potranno conferire nei serbatoi in qualunque momento, il gestore – che provvederà a predisporre un programma per il ritiro nel rispetto dei protocolli sanitari anti Covid-19 – dovrà osservare una frequenza di vuotamento almeno mensile e comunque quando necessario. Sarà compito del gestore procedere alla rimozione di eventuali rifiuti giacenti al suolo e nelle immediate vicinanze, alla pulizia e alla disinfezione dei serbatoi con cadenza settimanale. Il servizio, importante anche per evitare l’inquinamento delle falde acquifere dato che l’olio esausto crea una superficiale pellicola che impedisce l’ossigenazione dell’acqua e compromette l’esistenza di flora e fauna, non prevede alcun costo aggiuntivo.

I punti raccolta saranno 23, in particolare 10 saranno collocati in centro, 3 a Borgo Santa Maria, 2 a Scerne, nel Quartiere dei Fiori e a Santa Maria a Valle, uno a Torre San Rocco, a Villa Fumosa, nel Quartiere dei Poeti e uno a Mutignano.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.