Roseto, Basket, Pallacanestro va in semifinale battendo Cassino 78-82

pallacanestro
pallacanestro

Roseto espugna il PalaVirtus di in gara 3 dei quarti playoffs e vola al turno successivo chiudendo la serie con un netto 3-0. Un match comandato sin dalle prime battute, Cassino che nonostante essere stata sotto addirittura di 17 punti è riuscita a riemergere nel finale grazie a Rischia e Teghini, con le due triple del pareggio di quest’ultimi andate sul ferro: rispetto alle prime due gare della serie la Liofilchem è tornata a segnare con regolarità, addirittura 49 i punti fatti nei primi due quarti, con 4 uomini in doppia cifra e un ottimo 25/54 dal campo; unica nota negativa nella serata cassinate l’opaco 22/34 ai tiri liberi.

Si vedevano già dall’inizio le intenzioni di Amoroso e compagni, ovvero di chiudere la serie immediatamente senza dover arrivare alle gare successive e soprattutto ritornare già in Abruzzo con il sorriso: Nikolic in formato monstre ad inizio gara, 7 in un amen, poi Sebastianelli e Di Emidio; i problemi di falli frenano Aleksa e Serafini, Roseto non si scompone e allunga con Amoroso e Lucarelli, quest’ultimo autore di una schiacciata pazzesca. L’entrata di Ruggiero e Pastore fa alzare il tasso tecnico e i biancazzurri volano sul +12 all’intervallo, 37-49.

Il terzo periodo è quello della rimonta cassinate: Fioravanti e Teghini segnano a ripetizione, la Liofilchem ha enormi difficoltà nell’andare a canestro e non segna praticamente per 4 minuti abbondanti: 45-49 in un amen, Serafini dalla lunetta torna a scuotere i suoi , Visnjic segna e subisce fallo da Nikolic ( il suo quarto ), sul 48-51 il centro serbo e Cusenza si mangiano due canestri fatti e dall’altra parte Pastore prima con un triplone e Nikolic poi siglano nuovamente il +10, 48-58. La difesa rosetana torna ad essere concreta, Cassino fa fatica in attacco e capitan Ruggiero con un canestro da tre punti chiude la frazione sul 50-63.

Gli ultimi dieci minuti si aprono con Amoroso e Ruggiero che fanno il bello e cattivo tempo, 52-69 e massimo vantaggio al 32°: Cassino è alle corde ma Teghini comincia a martellare da oltre l’arco il canestro biancazzurro, 60-71. Amoroso risponde ancora dai 6,75, Teghini e Visnjic portano i padroni di casa sul meno 7 al 36°, 67-74. Roseto cerca di rallentare il ritmo gara e va in lunetta ripetutamente: 2/6 negli ultimi minuti e un fallo in attacco di Ruggiero galvanizzano Cassino che con Rischia si riporta addirittura ad un possesso di distanza, prima che Lucarelli chiuda definitivamente i conti dalla lunetta per il 78-82 finale.

Ora un paio di giorni di meritato riposo e poi s’inizierà a preparare nel migliore dei modi la serie di semifinale: gara 1 ci sarà domenica 30 maggio, contro la vincente di Rieti-Jesi, al momento sul 2-1 per i laziali.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.