Warhol e Schifano

Si svolgerà sabato 31 luglio alle 19:30 la presentazione del catalogo della Mostra “Warhol e Schifano tra pop art e classicismo” che ha inaugurato l’apertura dell’Imago Museum di Pescara (in Corso Vittorio Emanuele II, 270).
Inedita cornice estiva dell’evento sarà, per la prima volta aperta al pubblico, la terrazza del museo, dove gli autori dei testi interverranno per presentare il personale racconto di ciò che è stata l’evoluzione scritta della mostra che ha caratterizzato la primavera e l’estate 2021 della città, offrendo ai visitatori l’esperienza artistica di due Maestri, tra le figure più influenti dell’Arte e della cultura contemporanea, AndyWarhol e Mario Schifano.
L’immensa produzione diWahrol, padre della pop art,capace di dare “cittadinanza” all’oggetto industriale si è intersecata con tutti gli aspetti della cultura pop ed è racchiusa, in questa esposizione, in opere originali dai colori brillanti come serigrafie, stampe, fotografie, disegni, poster, manifesti e copertine di riviste.Schifano, personalità emblematica della pop art non solo italiana, è raccontato soprattutto dalla fitta trama di frammenti sottratti dal flusso televisivo e reinterpretati magistralmente. Si assiste poi ad un’intensa ricerca che testimonia l’impegno civile dell’uomo Schifano negli ultimi anni di esistenza, ovvero gli anni ‘90. Il ciclo espostoMatresMatutae ne rappresenta il momento culminante.
A coordinare l’evento di presentazione del catalogo della mostra sarà Roberta Mancinelli, giornalista televisiva e volto noto del TGR Abruzzo, che darà spazio alle differenti sfumature rappresentate da ciascuno dei quattro autori dei testi:
Nicola Mattoscio.Presidente della Fondazione Pescarabruzzo. Sotto la sua guida, l’Istituto ha realizzato numerosi progetti culturali e socio-economici, tra i quali l’Imago Museum. Come economista ed accademico, da ultimo, ha promosso studi sull’economia della conoscenza e dei beni culturali.
Marco Bussagli.Professore presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Ha curato mostre di successo come “Le ali di Dio. Messaggeri e guerrieri alati fra Oriente e Occidente” (Bari, Cahen, 2000, con Franco Cardini) ed altre esposizioni sulla Roma del ‘500 e del ‘600. È Cavaliere della Repubblica Italiana per meriti artistici e scientifici.
Generoso Bruno.Laureato in Storia e Critica d’Arte, critico militante e curatore indipendente. Negli anni si è occupato di cinema e di arti visive. Su Mario Schifano, per Fondazione Pescarabruzzo – lanieri Edizioni, ha pubblicato nel catalogo della mostra EtruSchifano, lo studio “Mater Matuta: Riscoperta di un ciclo”, proponendo con la sua interpretazione una nuova numerazione del ciclo.
Gianfranco Rosini.Gallerista, direttore delle collezioni d’Arte di famiglia, è attualmente l’unico tra i Rosini a raccogliere l’esperienza e la tradizione di una famiglia di galleristi e mercanti d’arte. La Collezione Rosini Gutman nasce nel 1999 dall’incontro spirituale ed affettivo tra Gianfranco Rosini e Delilah Gutman. Oltre alla Andy Warhol Collection, la Amedeo Modigliani Collection e la raccolta denominata dal Futurismo alla Street Art, la Rosini Gutman Collection comprende oggi opere e collezioni di artisti nazionali ed internazionali.
L’ingresso alla presentazione è libero. Al fine di consentire a tutti gli ospiti di partecipare all’evento in completa sicurezza e a causa del numero di posti limitato, si prega di confermare la propria presenza via email all’indirizzo [email protected] oppure chiamando al numero 0854219109.

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.