moretti tre piani

Arriva a Pescara dopo il passaggio in concorso a Cannes il film “Tre Piani” del regista Nanni Moretti.
Il regista, attore, sceneggiatore e produttore cinematografico si fermerà nel capoluogo adriatico Mercoledì 13 ottobre per partecipare alla proiezione del suo film presso il Cineteatro Massimo.
Intrighi incrociati, colpi di scena e partitura corale, “Tre piani” è un film difficile e disincantato. Tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore israeliano Eshkol Nevo (edito da Neri Pozza nel 2015),il film affronta l’effetto di un destino cinico sulle vicende di un mondo adulto, complesso e sgomento, spesso impreparato alle scelte e ai comportamenti delle nuove generazioni.
Soggetto non originale, “Tre Piani” segna anche un netto cambio di registro narrativo per Moretti che passa dall’ironia e dal grottesco alla serietà greve con cui tenta di sollevare il velo dai grandi temi dell’esistenza, della colpa e del castigo.
I piani del film sono quelli di una palazzina borghese dove abitano tre famiglie. Tante famiglie e altrettante storie che si intrecciano e finiscono per tratteggiare il quadro di un mondo incapace di generosità, sicuro delle proprie certezze, che Moretti racconta depurando il suo stile, già sobrio, fino ai limiti dell’astrazione.
All’evento interverranno Nicola Mattoscio (Presidente della Fondazione Pescarabruzzo) e il regista, Nanni Moretti.
“Tre piani è un film doloroso e in parte drammatico – afferma il regista – ma è anche un inno alla vita e alla pietà: i personaggi femminili si aprono al cambiamento e cercano di guardare avanti, quelli maschili, invece, si chiudono nella loro ostinazione”.
Il film prodotto da Sacher Film, con RAI Cinema e Fandango, è uscito nelle sale italiane il 23 settembre.
La proiezione si terrà nella sala1 del Cineteatro Massimo. L’ingresso sarà consentito esclusivamente agli spettatori muniti di green pass fino alla copertura dei posti disponibili (676). Prezzo unico del biglietto € 7,00.

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.