Roseto, sindaco: “Approvare il bilancio. Tutto il resto è noia”

Nugnes

A , Spazio Civico, ha inviato una nota stampa riguardo gli oltre 1.450 emendamenti al Bilancio depositati da parte dell’opposizione.
Di seguito il testo di una nota congiunta, dei gruppi di maggioranza al Comune di Roseto degli Abruzzi: Azione con Carlo Calenda, Fare per Roseto, Per Nugnes Sindaco, Operazione Turismo, U.N.D.E.R. Nuove Energie per Roseto.

“L’opposizione prova a allungare l’approvazione del Bilancio con oltre 1.450 pseudo-emendamenti ostruzionistici.
Un atteggiamento indegno che mira solo a danneggiare i rosetani. Siamo pronti a votare
Vogliamo esprimere grande rammarico e ferma condanna per l’atteggiamento, esclusivamente ostruzionistico, di parte della minoranza che ha voluto proporre oltre 1.450 emendamenti al Bilancio del Comune di Roseto degli Abruzzi a firma dei consiglieri Teresa Ginoble, Nicola Petrini, William Di Marco e Francesco Di Giuseppe, alcuni dei quali rasentano francamente il “ridicolo”, proponendo semplici cambi di lessico o spostamenti di virgole al solo fine di allungare i lavori ed impedirci di approvare questo importante strumento nei tempi previsti.
Un’operazione “ridicola” che, vogliamo sottolinearlo a gran voce, svilisce il ruolo della minoranza stessa che, se avesse avuto veramente a cuoreil bene dei rosetani, avrebbe suggerito nonoltre 1.450, ma 15 modifiche al nostro Dup.
Aggiustamenti mirati, costruttivi, fattibili, utili a correggere sì eventuali errori, ma soprattutto emendamenti con una reale copertura di spesa (indicandoci quindi anche dove andare a prendere le risorse) esattamente come si dovrebbe fare per tutti gli emendamenti di Bilancio ecome è stato fatto, a onor del vero, in alcuni casi.
Invece, con la presentazione di oltre 1.450 emendamenti, è chiaro e palese a tutti l’intento di parte della minoranza di impedire all’Amministrazione di approvare per la prima volta dopo anni, nei tempi previsti dalla legge, il Bilancio del Comune di Roseto degli Abruzzi ostacolando così i lavori del Consiglio e della stessa macchina amministrativa che è già in particolare affanno in queste settimane a causa dell’emergenza pandemica, con tanti dipendenti a casa in malattia, diversi che hanno lavorato anche nell’ultimo week-end per garantire lo svolgimento di vaccini e tamponi, per non parlare poi dei dirigenti che dovranno ora mettersi a istruire oltre 1.450 emendamenti di cui sono pochissimi quelli che hanno un vero senso costruttivo e puntano al bene della collettività.
Da parte di tutti noi è quindi ferma la condanna verso questo atteggiamento di parte dell’opposizione, mentre ci teniamo a sottolineare il comportamento costruttivo dei consiglieri Rosaria Ciancaione e Sabatino Di Girolamo che non si sono abbassati a questi “giochetti” a differenza dei consiglieri Teresa Ginoble, Nicola Petrini, William Di Marco e Francesco Di Giuseppe, preferendo un atteggiamento collaborativo e propositivo.
Noi comunque non ci piegheremo, voteremo, se servirà, uno ad uno gli oltre 1.450 emendamenti presentati, impiegheremo 30-40 ore di Consiglio, ma non permetteremo che con questi “mezzucci” il Bilancio non sia approvato nei tempi e nei modi previsti.
Siamo pronti alla “battaglia” in Assise anche per far vedere ai cittadini che seguiranno i lavori in presenza o in streaming la differenza tra chi lavora per il loro interesse e chi pensa invece esclusivamente a mettere i bastoni tra le ruote.
Non è infatti così che si fa il bene dei rosetani, avrebbero potuto scegliere di cooperare apportando magari suggerimenti migliorativi e invece hanno scelto di ingessare i lavori del Consiglio senza ottenere alcun risultato.
Vorremmo che questi signori ci spiegassero che vantaggio avranno i rosetani dall’allungamento dei tempi dell’approvazione del Bilancio!
Ve lo diciamo noi: nessuno!
Il Bilancio alla fine sarà approvato, l’unico obiettivo che parte dell’opposizione distruttiva otterrà sarà quello di procrastinare importanti interventi di manutenzione sul territorio, di allungare i tempi di lavori pubblici attesi e necessari, di dilatare i tempi per le assunzioni del personale necessario a far andare più spedita la macchina amministrativa.
E sapete chi pagherà il conto di questo modo di fare: voi cittadini!”.

Queste le parole del Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Mario Nugnes, interpellato sulla vicenda dai gruppi di maggioranza: “il nostro unico e solo obiettivo è quello di approvare il Bilancio in tempi rapidi per dare una svolta alla macchina amministrativa, ai progetti, alle nuove assunzioni di personale, a tutto quello che è possibile fare con un Bilancio approvato. Tutto il resto è noia”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.