Lanciano, ucciso settantaduenne

carabinieri

Un pensionato settantaduenne di , “ciccillo” questo il nomignolo con cui era conosciuto, è stato ucciso il 13 febbraio con una decina di colpi di pistola alle spalle. Un condomino dello stesso immobile era convinto che “ciccillo” parlasse male di lui, e si presume che per questo abbia effettuato l’omicidio.
Indagini affidate ai carabinieri di Lanciano, che hanno fermato l’indagato poco dopo il fatto.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.