Roseto, Basket 20.20 vince a Pescara

roseto

Saper vincere in tanti modi diversi è una prerogativa delle grandi squadre. E il Roseto 20.20, in due partite simili contro le due squadre più giovani del campionato, lo ha fatto: dopo i 104 punti segnati contro il Roseto Sharks, al PalaElettra ne sono bastati 62 per avere ragione senza troppi patemi del Pescara 2.0 di coach Cinquegrana.

La solita grande applicazione difensiva di D’Eustachio e compagni ha infatti reso la vita piuttosto agevole alla squadra di coach Francani, che hanno concesso rispettivamente 13, 12 e 7 punti nei primi tre parziali che di fatto hanno già chiuso la pratica.

Nell’altra metà campo, Roseto non ha risentito delle assenze di due uomini-chiave come lo scatenato Foschi delle ultime settimane e capitan Ferraro, in panchina solo per onor di firma. Ma i soliti Adonide e Palmucci, a bersaglio per oltre il 50% del fatturato complessivo, hanno tenuto in piedi la baracca in una serata che ha comunque visto nove uomini a segno sui dieci impiegati dal tecnico roteano.

In attesa dei playoff, in cui il Roseto 20.20 salterà il primo turno avendo chiuso aritmeticamente al secondo posto, in queste ultime tre gare di fase a orologio si alzerà l’asticella della difficoltà: si parte giovedì sera al PalaMaggetti contro un in grande spolvero, poi sarà la volta di Torre Spes (ancora in casa, sabato 23 aprile) e Mosciano (in trasferta, sabato 30) per chiudere al meglio la prima fase di campionato e proiettarsi sulla post-season.

PESCARA BASKET 2.0-ROSETO BASKET 20.20 48-62
(13-15; 25-36; 32-48)

PESCARA: Corbo 6, Scozzese 2, Testa 4, Del Principe 8, Ciampoli 2, Del Prete 10, Seye 5, Traorè 4, Mancinelli 7, Zazzetta, Leone. Coach: Cinquegrana.

ROSETO: Bucci 2, Maule, D’Eustachio 9, Di Giandomenico 7, Jovanovic 2, Mariani 2, Di Leonardo 2, Adonide 19, Ferraro, Palmucci 15, Timperi 4. Coach: E.Francani. Ass.coach: S.Rofini.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.