Roseto, Chiarobelli e Addazii: “Cologna Spiaggia non è in abbandono”

Una vera e propria lettera aperta all’ex assessore Flaviano De Vincentiis, quella inviata nella nostra redazione e che porta la firma dei consiglieri comunali Dario Chiarobelli e da Vincenzo Addazi, che respingono al mittente spiegando che non è stata lasciata in abbandono.
Di seguito riportiamo integralmente il loro comunicato
“Evidentemente l’ex Assessore e Consigliere Comunale Flaviano De Vincentiis non vive più da un po’ di mesi a Cologna Spiaggia se ha il coraggio di affermare che la frazione è stata lasciata in abbandono dall’attuale Amministrazione Comunale!
Infatti i risultati raggiunti sono francamente sotto gli occhi di tutti. Stridono, e non poco, le sue accuse, in particolare per chi conosce perfettamente la sua storia politica i cittadini di Cologna Spiaggia sanno infatti che per decenni lui è stato l’unico e solo punto di riferimento della frazione, un vero proprio “accentratore politico-amministrativo”, e quindi ci chiediamo cosa abbia fatto lui, in oltre venti anni da amministratore, per risolvere le annose problematiche che invece oggi punta a scaricare sull’attuale Amministrazione!
Cologna Spiaggia non è infatti in abbandono, anzi, in questi mesi abbiamo creato una “rete virtuosa” di amministratori e cittadini che si stanno impegnando per risolvere problemi ereditati anche dalla vecchia gestione, ma questo a lui non fa comodo ricordarlo.
Non fa comodo ricordare neanche che è intellettualmente disonesto fare bilanci dopo 8 mesi di amministrazione”.
In pochi mesi abbiamo lavorato per risolvere i problemi legati ai lavori sulle scogliere, un risultato importante che tutti i balneatori colognesi ci riconoscono, abbiamo accelerato su
diversi interventi fermi da tempo, a causa dell’inerzia della passata Amministrazione, stiamo lavorando per risolvere, definitivamente, le problematiche legate al rischio idrogeologico e sulla questione dell’antenna, a differenza di sa fare solo le chiacchiere e alzare polveroni, abbiamo già incontrato il privato che ha fatto, purtroppo, la sua scelta e chi come lui ha amministrato per vent’anni dovrebbe sapere bene un Comune può fare poco, ma non demordiamo.
Piuttosto una domanda gliela facciamo noi: perché ai suoi tempi non ha fatto nulla per dotare il Comune di di un apposito Piano Antenne?
È facile oggi accusare gli altri per problematiche che in oltre venti anni si è scelto di non affrontare e quindi di non risolvere.
Invitiamo infine De Vincentiis e il suo gruppo a concentrarsi su proposte serie e concrete, che puntino al bene di Roseto e della collettività, che sui problemi che ci hanno lasciato in
eredità lui e la passata Amministrazione già ci stiamo lavorando già noi!”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.