Roseto, a proposito dei lavori pubblici

montepagano

Un lungo e articolato comunicato stampa è arrivato nella nostra redazione. Un comunicato dove i consiglieri comunali Teresa Ginoble e Nicola Petrini ricordano ai cittadini che le varie opere pubbliche inaugurate in questi mesi sono “il frutto dell’amministrazione a guida sindaco Sabatino Di Girolamo”.
In particolare tra le righe del comunicato vengono citate la chiusura dei lavori di Ponte Fosso Canale (quartiere San Giovanni) sbloccati grazie all’interlocuzione dell’onorevole Tommaso Ginoble con i vertici Anas, inaugurazione passeggiata del Lungomare Roma, inaugurazione della caserma della Guardia di Finanza, della pista ciclopedonale e il campo in erba di Santa Lucia, della struttura sociale di Via S. Pellico, del campetto a disposizione del Polo Liceale Saffo della palestra della scuola di Cologna spiaggia in fase di realizzazione già quando Nugnes fu eletto sindaco. 
Il comunicato prosegue rivolgendosi all’amministrazione scrivendo: “le opere e le attività in questione sono frutto del lavoro della passata amministrazione.
Frutto dell’amministrazione Di Girolamo il finanziamento e l’avvio dei lavori della passeggiata panoramica di , quella dove oggi passeggiano con toni trionfalistici Nugnes e Marcone, anche poiché finanziata con quei famosi 10 milioni di euro che l’amministrazione precedente aveva intercettato per i fondi del dissesto idrogeologico.
Somme importanti con cui oggi si sta mettendo in sicurezza il territorio grazie a una progettualità record che il precedente esecutivo mise in campo per non perdere i finanziamenti. 
Sarà forse l’effetto dell’euforia della vittoria a sindaco che impedisce a questa amministrazione di non provare il benché minimo senso della vergogna nel presentare ai rosetani opere “spacciate” come proprie”,
I consiglieri
Teresa Ginoble
Nicola Petrini

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.