Roseto, approvato il documento programmatico variante generale al P.R.G.

roseto panorama

Nella città di è stato approvato in Consiglio Comunale con la maggioranza dei presenti, ed il solo voto contrario del Consigliere Francesco Di Giuseppe, il Documento Programmatico della Variante Generale al P.R.G. (Piano Regolatore Generale).

A questo punto l’Amministrazione comunale inizierà l’iter di pubblicazione del documento della manifestazione d’interesse, dalla sua pubblicazione sul portale dell’Ente i cittadini e i portatori d’interesse avranno 90 giorni per portare il proprio contributo nella redazione di questo piano partecipato.
All’interno del Documento Programmatico della Variante Generale al P.R.G. ci sono alcuni importanti capisaldi che l’Amministrazione ha richiesto ai progettisti come di ricondurre ad un’unica fase la procedura di approvazione del Piano, invece che in due, come precedentemente previsto al fine di rendere organica e unitaria la struttura del nuovo strumento urbanistico; una maggiore diffusione dello strumento del permesso di costruire convenzionato in luogo dei piani attuativi; una maggiore liberalizzazione degli usi urbani in aderenza all’andamento della domanda, facilitando il passaggio da una destinazione all’altra; la diffusione di pratiche di perequazione urbanistica; sollecitare i processi partecipativi, attraverso adeguati strumenti di partecipazione e coinvolgimento nel progetto di piano dei cittadini, così come dei proprietari e degli imprenditori dei diversi settori nelle fasi formative del nuovo P.R.G., non limitando la partecipazione alla sola fase delle osservazioni dopo l’avvenuta adozione.
Nel documento vi sono aspetti di notevole importanza quali una chiara visione turistica della città, un maggiore sviluppo della viabilità, soprattutto quella sostenibile, una maggiore attenzione nei borghi e nelle frazioni, per combattere lo spopolamento, la rigenerazione urbana delle aree dismesse, come ad esempio le ex fornaci e di vecchi fabbricati dismessi, la riqualificazione del Porto Turistico e delle aree limitrofe, maggiore attenzione sui fiumi Tordino e Vomano e la volontà di lavorare concretamente sul problema parcheggi.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.