Roseto, Basket 20.20 attende GeVi Vasto al PalaMaggetti

roseto 20.20

Dopo aver concluso il girone d’andata con sei vittorie e tre sconfitte, il Roseto 20.20 apre il girone di ritorno ospitando la GeVì nella decima giornata di serie C Gold. Si tratta ancora una volta di una partita importante, in cui sarà necessario difendere il fattore campo (fin ora 4-0 tra le mura amiche) per restare in scia delle prime e soprattutto arrivare con fiducia alla sfida di Isernia in programma domenica. Prima di pensare alla trasferta in Molise c’è però da vincere un’altra battaglia, che la Braderm affronterà senza capitan Adonide, infortunatosi contro Mosciano; ancora in dubbio, con un filo di ottimismo, la presenza di Arturs Bricis.

L’incrocio è pericoloso, considerando soprattutto che al di fuori delle due capoliste Vasto è stata l’unica formazione capace di battere Roseto, col punteggio di 67-53. Di certo era la prima giornata e non era ancora arrivato Gediminas Zalalis, ma il +14 finale rende l’idea della qualità dei biancorossi, che pur avendo solo 6 punti in classifica non possono essere sottovalutati. Il tiro da 3 è una delle armi principali della squadra di coach Tumidei, non a caso le percentuali dai 6.75 sono state il fattore differenziale nella gara di andata: non solo gli esterni come Nicolas Maffei e Marino, ma anche i lunghi come Oluic (autentico leader con 24 punti a gara) possono far male da fuori. Inoltre, i vastesi possono sfruttare la loro fisicità in attacco ma soprattutto in difesa: al di fuori delle prime quattro la GeVì è la squadra che subisce meno punti.

Coach Ernesto Francani presenta così la gara: “Mi aspetto una partita diversa da quella della prima giornata, anche se purtroppo abbiamo nuovamente una defezione pesante. Rispettiamo molto l’impegno perché credo che la classifica di Vasto sia bugiarda: per vincere dovremo mettere in campo la stessa intensità vista contro Mosciano.”

Appuntamento sportivo giovedì 8 dicembre, , ore 20 al PalaMaggetti.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.