Roseto, Pallacanestro vince con Salerno 90 a 89

pallacanestro Roseto

Liofilchem Roseto si impone 90-89 al PalaMaggetti contro Salerno dopo un overtime ed estende a cinque la sua serie di vittorie consecutive. Due punti fondamentali per il morale e la classifica dei biancazzurri, bravi a rimontare diverse situazioni complicate durante la serata.

L’inizio di partita è di marca rosetana, con le triple di Amoroso e Morici che portano sul +7 la Liofilchem a metà del primo parziale. Le assenze di Zampogna da una parte e Moffa dall’altra non frenano l’esuberanza degli attacchi: in quello della Virtus si accende soprattutto Laquintana, che riduce il gap e pareggia i conti sul 22-22 di fine primo quarto.

Il fromboliere pugliese è protagonista assoluto anche nel secondo parziale (chiuderà con 20 punti all’intervallo lungo), con Roseto che resta invece inchiodata a quota 26 per sei lunghi minuti in cui scivola sotto in doppia cifra. Santiangeli ridà ossigeno ai suoi, ma a fine secondo quarto Salerno è avanti di 11 sul 33-44.

Al rientro dagli spogliatoi, nonostante l’immediata tripla di Rinaldi che vale il -14, Roseto reagisce e alza la velocità del suo attacco: Di Emidio e Santiangeli dimezzano il gap, Morici riporta la Liofilchem a -5. Ma oltre al solito Laquintana sale di colpi anche uno scatenato Zucca: Salerno torna a +12, tutto da rifare. Nel momento più difficile però i biancazzurri sfoderano un roboante 13-0 di parziale con cinque diversi giocatori a segno, sorpassando alla sirena del terzo quarto sul 55-54.

La Virtus Arechi non ci sta, e ricomincia a bombardare dall’arco: i siluri di Zucca, Rinaldi e Bottioni riportano avanti i campani. Roseto aggancia a quota 67 con 3:30 da giocare, ma altre tre mortifere bombe di Dario Zucca in un minuto e mezzo riportano la squadra di Ponticiello sul +5 nell’ultimo giro di lancette. Roseto però si rialza ancora: Amoroso guadagna tre liberi ed è glaciale nel realizzarli, la difesa forza all’infrazione di cinque secondi Salerno sulla rimessa, e Santiangeli è anch’esso perfetto dalla lunetta pareggiando i conti a quota 76. Con l’ultimo possesso a Salerno, ci pensa una sontuosa difesa di Mastroianni a regalare l’overtime.

L’ottima partenza di Roseto nel supplementare permette a Roseto di mettere la testa avanti con Di Emidio e Santiangeli. E’ ancora Laquintana a riavvicinare la Virtus sul -2, ma la freddezza di capitan Di Emidio e Amoroso, e soprattutto una grande difesa corale, permettono alla Liofilchem di restare sempre davanti. A nulla serve la tripla a fil di sirena di Birindelli, perchè Roseto di punti di vantaggio ne aveva 4: il PalaMaggetti può festeggiare, ma ora c’è già da pensare alla difficilissima trasferta di in programma domenica alle 18:00.

LIOFILCHEM ROSETO-LARS VIRTUS ARECHI SALERNO 90-89 dts (22-22; 33-44; 55-54; 76-76)

ROSETO: Ronca, Fiusco 3, Zampogna ne, Dincic 7, Morici 12, Seck, Mastroianni 11, Amoroso 14, Di Emidio 18, Natalini, Santiangeli 25. Coach: Quaglia.

SALERNO: Bottioni 10, Laquintana 32, Peluso, Donadoni 10, Rinaldi 11, Birindelli 4, Piacente ne, Di Donato ne, Zucca 22, Capocotta. Coach: Ponticiello.

Tiri da 2: Roseto 21/38, Salerno 16/36.
Tiri da 3: Roseto 10/36, Salerno 15/26.
Tiri liberi: Roseto 18/20, Salerno 12/15.
Rimbalzi: Roseto 43 (Amoroso 9), Salerno 32 (Donadoni 8).

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.