Roseto, Basket 20.20 sul parquet del Magic Chieti

roseto basket 20.20

Prima trasferta del nuovo anno per il Roseto 20.20 che domenica 15 gennaio, scende in campo sul parquet del Magic . Si avvia così una fase decisiva del campionato, con quattro partite in quattordici giorni che si concluderanno col big match interno contro Pescara. L’incrocio di domani tra le due capoliste (appaiate a +6 con una gara in più) rappresenta un’occasione importante per avvicinare il secondo posto. Prima di guardare ciò che succederà al Pala Angeli, però, la Braderm deve pensare al suo impegno, che non è scontato, e a ritrovare il successo esterno che manca dal 29 ottobre.

L’avversario va infatti preso con le pinze. Il Magic Chieti occupa attualmente la sesta posizione con 12 punti, è in piena corsa per i play-off e vanta un parquet difficile da espugnare, dove è caduta anche Isernia. La Icobit ha cambiato alcuni interpreti nel corso della stagione ma rimane una formazione competitiva nonché un giusto connubio tra gioventù ed esperienza. Tra le aggiunte, le più rilevanti sono stati quella di Davide Biasich, un veterano a questi livelli, esterno dotato di buone capacità realizzative, e quella del pivot croato Petar Madunic, che con Guilavogui compone una coppia molto fisica. Senza dimenticare il top scorer Gialloreto, con quasi 14 punti di media a gara, e Coppola, uomo dei possessi decisivi sempre in doppia cifra nelle ultime cinque uscite. Per concludere, in panchina c’è una sicurezza come coach Roberto De Florio, che ha vinto diversi campionati in carriera.

Coach Ernesto Francani presenta così la gara: “Abbiamo estremo bisogno di sbloccarci anche in trasferta, ma non sarà facile. Il Magic ha tanti punti nelle mani e buoni tiratori, dovremo quindi fare una buona difesa perimetrale. Si alza il livello dell’avversario e noi dobbiamo farci trovare pronti”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.