Roseto, cacciatore multato, sequestro di uccelli, e liberazione dei volatili

caccia

Detiene uccelli in una gabbia senza l’autorizzazione regionale, un residente di .
Militari della Stazione carabinieri forestali di hanno accertato la detenzione in cattività di fauna selvatica appartenente a specie cacciabili.
Accertata la prevista autorizzazione regionale i forestali hanno scoperto che la persona coinvolta aveva sparato a diversi esemplari di uccelli selvatici, nel corso di diverse uscite di caccia svolte durante il periodo venatorio, ferendoli e successivamente rinchiudendoli all’interno di gabbie situate nella propria abitazione.
I carabinieri ricordano che la fauna selvatica è patrimonio indisponibile dello Stato e come tale tutelata nell’interesse della comunità nazionale e internazionale da una legge del 1992 che ha il compito di tutelare gli animali selvatici e regolamentarne la caccia.
La norma stessa prevede che la caccia si svolga senza pregiudicare la conservazione di specie e popolazioni.
Al cacciatore oltre alla violazione amministrativa, i militari hanno proceduto al sequestro degli esemplari e alla liberazione in ambiente naturale.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.