22 Giugno 2024
Cronaca Abruzzo

Roseto, minoranza consigliare risponde al sindaco su vicenda consultorio

Riceviamo in redazione un comunicato dai rappresentanti della minoranza in consiglio comunale di sulla vicenda del consultorio. Di seguito il testo del comunicato:
“All'indomani dalla conclusione del Consiglio comunale straordinario sul Consultorio arriva un comunicato della maggioranza a firma Spazio Civico, orfano di ben due dei simboli presenti all'inizio, che non può che essere definito come “sfrontato”.
La maggioranza che mal governa Roseto da due anni ha le idee estremamente confuse: mentre produce note stampa firmate all'occorrenza dal sindaco, quando per lui conveniente, o dal contenitore politico in suo appoggio, quando è meglio che si esprima qualcun altro per lui, in consiglio comunale mette in campo un'inversione di parti lasciando al sindaco Nugnes l'onere di presentare una proposta di delibera prodotta dai consiglieri di maggioranza e che un rappresentante di quest'ultimi avrebbe dovuto esporre ai presenti, come previsto dal regolamento e come sempre accaduto durante le sedute dell'assise civica. Ma ormai questa amministrazione ci ha abituati ad interpretazioni personalistiche di leggi e regole mai viste sinora nella nostra città.
Tornando però sul tema centrale dobbiamo ricordare a tutti che la ASL di ha trasferito il consultorio da Roseto a Notaresco ad agosto, determinando la perdita di un servizio sanitario così importante, fatto di cui, stando alle parole della maggioranza, non sarebbe stata in alcun modo data comunicazione da parte dell'azienda sanitaria al Sindaco.
La circostanza suscita perplessità ma la prendiamo per buona. Se così fosse, però, questo episodio sarebbe la chiara dimostrazione della totale mancanza di rispetto dei dirigenti sanitari teramani verso il Sindaco di Roseto e, soprattutto, per la Città.
Ma il Sindaco e Spazio Civico, di contro, hanno sempre speso fiumi di parole di autocompiacimento in merito ai rapporti con la Asl tanto da definirli “ottimi”.
Se lo scippo ferragostano del consultorio è indice di ottimi rapporti ciascuno giudichi secondo coscienza la fondatezza delle affermazioni dell'amministrazione Nugnes.
Ma la realtà, desumibile dalle delibere, dai documenti e dalle pec scambiate dimostra che la verità è un'altra e che Asl e Sindaco di Roseto sapevano dal 22 agosto 2022 che il consultorio di Roseto avrebbe dovuto essere ristrutturato per ospitare la nuova Centrale Operativa Territoriale e che pertanto l'individuazione di un locale per il trasferimento temporaneo dei servizi era assolutamente necessario.
In un anno il Sindaco di Roseto, a differenza di quello di Nereto, non ha offerto alla Asl locali alternativi per ospitare temporaneamente il consultorio per poi muoversi solo il 23 agosto 2023, quando ormai il presidio era già stato traferito per necessità a Notaresco.
Vie di più, il sindaco sapeva di dover trovare locali alternativi alla sede di piazza Marco Polo sicuramente da quando aveva negato all'Asl la disponibilità di Casa Rosa come da egli stesso dichiarato sulla stampa.
Cosa si aspettava il sindaco, che l'Asl, dovendo fare i lavori in piazza Marco Polo, avrebbe tenuto il consultorio dentro?
Ora apprendiamo che per porre riparo al danno fatto alla comunità rosetana verranno messi a disposizione dei locali comunali in Via Marina i quali, tuttavia, dovranno essere ristrutturati ed adattati per essere pronti non si sa nemmeno quando visto che per questi interventi il Sindaco Nugnes ha ammesso di non avere fondi disponibili e che quindi dovrà avanzare istanza alla Regione per ottenerli.
La domanda a questo punto scaturisce in modo molto spontaneo: chissà se e chissà quando avrà queste risorse finanziarie?
Noncurante della precarietà delle promesse fatte dal sindaco Nugnes e della oggettiva difficoltà di riportare il consultorio a Roseto in tempi brevi, Spazio Civico si dimostra contento e soddisfatto.
Chissà se si saranno domandati, anche solo per un istante, se lo sono i rosetani?”.

I Consiglieri

Teresa Ginoble
Francesco Di Giuseppe
Rosaria Ciancaione
Sabatino Di Girolamo
Giuseppe Bellachioma
Nicola Petrini

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie