1 Marzo 2024

TG Roseto

Notizie locali Abruzzo e nazionali – Informazione in tempo reale

Roseto, alla squadra Panthers arriva l’ala centro Serena Bona

La società sportiva ARAN Cucine Panthers Roseto in una nota comunica di aver raggiunto l'accordo con la giocatrice Serena Bona, proveniente dal Girls .

Nata a Licata (Agrigento), classe 1989, Bona è un ala-centro di 183 centimetri molto esperta che può vantare una carriera di primo livello con diversi campionati vinti. Comincia il suo percorso cestistico a Ribera prima di trasferirsi a Battipaglia e Salerno. In Campania gioca sette stagioni, dal 2006 al 2013. Tre campionati di Serie B e quattro di A2 per la lunga siciliana che vince la Coppa Italia di Serie B nel 2011, battendo in Finale Reggio Emilia con tanto di nomina a MVP della Final Eight chiuse con 16 punti e 11 rimbalzi.

Nel 2013 l'esordio in A1 con la maglia di Lucca (3.3 punti e 2.6 rimbalzi). Resta nella massima serie trasferendosi l'anno seguente a Umbertide (2.6 punti e 2.4 rimbalzi) poi gioca due anni in A2 a Ferrara arrivando alla Final Four di Coppa Italia, chiudendo il biennio estense con 6.6 punti e 4.8 rimbalzi. Nel 2017 scende in Serie B alla Nico Basket ed è una delle assolute protagoniste della promozione delle pistoiesi in A2. Resta in Toscana anche l'anno successivo (16.7 punti e 8 rimbalzi) prima di cambiare casacca e approdare al Galli San Giovanni Valdarno dove, in due anni, si eleva ormai come una delle migliori lunghe della Serie A2 (16.7 punti e 8 rimbalzi). Nel 2021 arriva una nuova chiamata dalla Serie A1 e Bona firma con Broni (3.6 punti e 3.7 rimbalzi a serata). L'anno scorso ha vestito la maglia del Basket Girls Ancona con 10.6 punti e 7 rimbalzi di media a partita, contribuendo alla salvezza dalla formazione dorica.

“Sono molto soddisfatto di aver ingaggiato Bona – ha dichiarato il direttore sportivo Massimiliano Pasini – È una ragazza che conosco molto bene avendola avuta in A1. Grandissima professionista, giocatrice molto solida, Serena è un numero 4 puro che potrà dare fisicità e durezza in difesa, oltre che allungare le rotazioni che in questo momento sono un po' ridotte. Abbiamo messo un tassello importante in una squadra già molto forte e determinata che, non a caso, ha accolto Bona con grande entusiasmo e disponibilità, consapevole che potrà essere un valore aggiunto”.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie