29 Febbraio 2024

TG Roseto

Notizie locali Abruzzo e nazionali – Informazione in tempo reale

Teramo, Tasp Mediterranea sfida Goldengas Senigallia

Ne restano 3 di gare da disputare. Sei preziosi punti in palio che potrebbero lanciare i biancorossi verso il raggiungimento dell'obiettivo prefissato primario: la permanenza in Serie B Interregionale anche per la prossima stagione senza dover affrontare una tribolata seconda fase dell'attuale campionato con la spada di Damocle dei possibili playout. Al momento, l'ottavo posto in graduatoria (in coabitazione con il Roseto 20.20 ma con lo scontro diretto a favore con i biancazzurri) mantiene concreta questa prospettiva ma all'orizzonte c'è un altro ostacolo arduo da superare. Dopo Bramante Pesaro, la Mediterranea affronta infatti la Pallacanestro , un'altra formazione di vertice. Il match in programma domenica 4 febbraio in trasferta metterà di fronte alla TaSp un super team per la categoria, guidato in panchina dall'ex allenatore biancorosso Andrea Gabrielli, al quale coach Massimo Gramenzi è riuscito a fare lo sgambetto nel girone d'andata vincendo la sfida 78-76. L'esterno teramano Alessandro Di Febo introduce così la gara: “E' una partita molto difficile perchè giochiamo contro una squadra che fino a una settimana fa era prima mentre ora, a causa della sconfitta contro l'Amatori Pescara, si ritrova seconda dietro a Matelica e al pari di Bramante e Loreto Pesaro. Senigallia avrà quindi tanta voglia di riscatto e noi dovremo farci trovare pronti a contenerli. La Goldengas è una squadra molto forte e allenata bene ma noi dobbiamo andare li per giocare la nostra partita e senza farci prendere dall'ansia. Il campionato fino a questo momento ha dimostrato che possiamo giocarci le nostre carte contro qualunque avversario e per questo motivo anche domani andiamo in trasferta consapevoli delle nostre potenzialità. Poi al termine del match alzeremo la testa al tabellone e vedremo come è andata la gara”. Come detto, all'andata fu brava la Teramo a Spicchi a competere fino alla fine con i più quotati avversari, portando a casa due punti utilissimi alla causa biancorossa. Ora però la Goldengas è squadra ancora più compatta e rodata di quella vista in azione lo scorso novembre. La formazione di coach Gabrielli ha vinto 6 delle ultime 7 gare disputate, perdendo solo di misura in trasferta (72-70) contro l'Amatori. E' quindi un rullo compressore che nel girone di ritorno ha trovato modo di esprimere al massimo un potenziale che a dire il vero già in estate era visto da molti addetti ai lavori di primissima fascia. Con l'assenza per infortunio di un elemento chiave del quintetto teramano come Francesco Di Paolo, la Mediterranea Teramo dovrà contenere il più possibile il furore degli avversari e trovare continuità in fase offensiva così da poter rimanere attaccata a Senigallia fino alle fasi decisive del match. Per fare questo bisognerà limitare il più possibile i danni che i diversi giocatori di talento allenati da coach Gabrielli creeranno nella metà campo difensiva biancorossa. Facile non sarà di certo, ma i ragazzi di coach Gramenzi dovranno dare tutto in campo ugualmente per tentare un colpaccio che varrebbe oro in questo sprint finale verso la fine del girone di ritorno.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie