23 Luglio 2024
Cronaca Abruzzo

Giulianova, primo consiglio comunale

Nella città di si è svolto il primo Consiglio Comunale, venerdi 5 luglio in piazza Buozzi. Il Sindaco Iwan Costantini : “Dipende da tutti noi se Giulianova potrà compiere l'auspicato e auspicabile salto di qualità”.

Si è tenuta nella serata di venerdì 5 luglio 2024 la prima seduta del Consiglio Comunale decretato dalle urne, l'8 e 9 giugno scorsi. Siedono ai banchi della maggioranza i consiglieri Marialuigia Orfanelli, Laura Ciafardoni, Paolo Calafiore, Federico Montebello, Marco Cartone, Paolo Bonaduce, Rossella De Patre, Francesca Pistilli, Pier Giorgio Bizzarri, Riccardo Cichella. I
Ai banchi della minoranza ci sono: Alberta Ortolani, Daniele Di Massimantonio, Alessandra Matone, Oreste Marchionni, Franco Arboretti. Eletto Presidente del Consiglio, Roberto Mastrilli.
Assessori, come ufficializzato nei giorni scorsi, il Vice Sindaco Matteo Francioni, Lidia Albani, Paolo Giorgini, Marco Di Carlo e Nausicaa Cameli.
Il Sindaco Jwan Costantini, in apertura del suo intervento, ha sottolineato di essere onorato e fiero di poter dare seguito al responso emerso dal massimo esercizio democratico, quello del voto. “ I cittadini – ha detto – ci hanno dato un mandato preciso, e cioè di continuare ad amministrare. I consiglieri di maggioranza devono essere orgogliosi di questo e, con loro, quelli di minoranza. La straordinaria responsabilità che ci è stata data implica, tra le altre cose, un impegno forte nell' ascolto e nell'attenzione. Saremo non a caso attenti alle esigenze che verranno manifestate dall'opposizione, e pronti ad accogliere proposte e suggerimenti. Questo perché il fine è uno ed è comune : il benessere dei cittadini di Giulianova.” Costantini non ha tracciato, ieri, le linee programmatiche. “Non oggi – ha spiegato – Oggi è una giornata di festa, una festa di tutti. Ringrazio i cittadini giuliesi, i candidati alla carica di sindaco e di consiglieri. Di sicuro, nel corso del mandato, sbaglieremo, ma saranno sbagli commessi in buona fede. Ogni giorno, dico sempre, è necessario salire in municipio avendo con sè 10 idee e 10 azioni da realizzare. Sicuramente, tra queste, qualcuna sarà sbagliata, ma sempre, in ogni scelta, metteremo cuore e passione.
Abbiamo governato la città nel corso di 5 anni complessi e difficili. Ringrazio gli assessori in carica in quei mesi ed anche i consiglieri non rieletti, che, tenaci, non si sono sottratti ad un impegno arduo e non hanno fermato la macchina amministrativa durante la pandemia. Oggi possiamo far spiccare il volo a Giulianova. Tutto dipende da noi, minoranza compresa, se potremo porre in essere l' auspicato e auspicabile salto di qualità”.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie