Parere favorevole alla piattaforma petrolifera Ombrina Mare

Sul sito del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare è comparsa la notizia che il Comitato nazionale per la Valutazione di Impatto Ambientale ha rilasciato il proprio parere favorevole con prescrizioni sul progetto. Il sito del Ministero informa che è in fase di predisposizione il decreto finale di approvazione. Il progetto di Ombrina Mare, insieme al terzo traforo del Gran Sasso, è forse l’intervento più contestato che sia mai stato proposto in Abruzzo. La piattaforma, nel progetto presentato dalla Medoilgas Italia, (oggi Rockhopper) sarà posizionata a 3 miglia dalla costa teatina. Un impianto di estrazione con centro di trattamento galleggiante vicina al confine di un’area protetta di cui si attende l’istituzione (parco nazionale della costa teatina).