Sant’Omero, arrestato stalker

I carabinieri di Campli, hanno tratto in arresto Giovanni Monsignore, 59enne di Teramo, da tempo residente a Sant’Omero, responsabile del reato di atti persecutori, in danno della ex convivente. L’uomo, dallo scorso novembre, dopo telefonate, invio di sms (con i quali la ingiuriava e la minacciava di morte) e pedinamenti, aveva ricevuto un provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. Monsignore dopo un primo momento di calma è tornato ad importunare la donna che, evidentemente, non ne voleva sapere piu’ della relazione oramai terminata, mettendo in atto una serie di atteggiamenti tipici dello stalker per affermare la propria presenza. Questi nuovi episodi, portavano la ex convivente a presentare ulteriori denunceai Carabinieri, che una volta raccolti tutti gli elementi, sulla scorta delle ulteriori testimonianze raccolte, avevano rimesso un dettagliato rapporto alla procura della repubblica presso il Tribunale di Teramo. L’uomo, dopo la notifica del provvedimento restrittivo e la relativa stesura del verbale di arresto, è stato accompagnato agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.