Passolanciano, ventiseienne scivolata in un fosso

Sono servite 4 ore per recuperare la sciatrice inglese che ieri nel primo pomeriggio si era persa sulle piste di Passolanciano e, scivolando, era finita in un fosso a 1020 metri di quota sotto Colle della Civita, nel territorio di Roccamorice (Pescara). Stanca, molto infreddolita, ma in buone condizioni di salute, è stata localizzata intorno alle 21.30 sul versante pescarese della Majella. A trovarla una squadra composta da tecnici del Soccorso Alpino e un maestro di sci volontario, grazie alla traccia fuoripista lasciata prima con gli sci e poi a piedi. Si era persa mentre sciava con il fidanzato a Passolanciano, in un momento in cui in zona c’era una fitta nebbia, con visibilità non superiore ai 10 metri. La 26enne era rimasta indietro, senza riuscire a trovare la via del ritorno a valle. Il fidanzato aveva dato l’allarme. Alle ricerche hanno preso parte i Carabinieri Forestale, gli uomini del Soccorso Alpino di Chieti, Penne e Sulmona, i Vigili del Fuoco di Chieti e il personale del 118 di Chieti.