Pescara, aeroporto, donna bloccata con 63mila euro in contanti

500 euro banconote

Una donna di nazionalità belga è stata sorpresa dalla Guardia di Finanza di all’aeroporto d’Abruzzo con oltre 63mila euro in contanti in banconote da 500 euro.
La donna è stata controllata dalle Fiamme Gialle insieme ai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli, nell’area doganale dell’aeroporto mentre era in partenza per Charleroi.
La cittadina belga ha negato di detenere valuta ma gli operatori al varco di partenza hanno comunque deciso di procedere a una perquisizione del bagaglio a mano. E aprendo il trolley sono stati scoperti ben 63mila euro in contanti, la maggior parte in banconote da 500 euro, abilmente nascosti.
Alle successive domande la donna ha risposto che la valuta trovata in suo possesso era frutto di risparmi e che sarebbe servita per l’acquisto di immobili.

In base alla legge italiana la soglia di 10 mila euro è il limite di movimentazione ammesso al seguito della persona, somma oltre la quale è obbligatorio presentare la dichiarazione valutaria.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.