24 Luglio 2024
Cronaca Abruzzo

Pineto, costituito gruppo per lo studio del Vulcanello Cenerone

Vulcanello Cenerone visto da vicino
Vulcanello Cenerone visto da vicino

Questa mattina nella Sala Corneli di Villa Filiani a , è stato presentato il gruppo scientifico nazionale interdisciplinare che si occuperà dello studio del Vulcanello Cenerone di Pineto. Obiettivo del gruppo è quello di sviluppare uno studio approfondito e sistematico dell'habitat dell'area, con attenzione alla sua flora e alla sua fauna.

Il gruppo di studio comprende entomologi, biologi, botanici, geochimici e geologi da varie università e enti di ricerca italiani e si arricchirà di altri ricercatori sia locali che nazionali. Il gruppo è coordinato dal professor Francesco Stoppa, petrologo e vulcanologo dell'Università D'Annunzio di Chieti e ne fanno parte i professori dello stesso ateneo: Luigina Cellini (microbiologia); Luigi Menghini, (biologia farmaceutica); Piero Di Carlo (fisica dell'atmosfera) oltre a Fernando Tàmmaro, professore di Botanica Sistematica nell'Università  degli Studi de L'Aquila; Lara Maistrello, ricercatrice di entomologia generale e applicata nell'Università di Modena-Reggio Emilia;  Mauro Brilli e Francesca Giustini, ricercatori di Geochimica nell'Istituto di geologia ambientale e geoingegneria di Monterotondo; Gianluigi Rosatelli, ricercatore di geochimica alla D'Annunzio; Riccardo Poloni, laureando del Gruppo Modenese Scienze Naturali e Giovanni Iezzi, laureando alla D'Annunzio.

Il geosito “vulcanello Cenerone di Pineto” è stato recentemente riportato al suo stato naturale e messo in sicurezza ed è stato reso fruibile alla popolazione con l'allestimento di un'area di visita completa con cartelli illustrativi, che delimitano e proteggono l'area più sensibile, che ha iniziato la fase di rinaturalizzazione. Tale processo durerà finché non si sarà raggiunto un equilibrio tra fattori geologici, costruttivi e distruttivi, e con la sua specifica flora e fauna. Presenti in conferenza stampa il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, l'Assessora all'Ambiente Laura Traini, il professor Tàmmaro, il laureando Iezzi e il professor Stoppa il quale ha portato i saluti del resto del gruppo di ricerca. il gruppo scientifico nazionale interdisciplinare che si occuperà dello studio del Vulcanello Cenerone di Pineto.  Obiettivo del gruppo è quello di sviluppare uno studio approfondito e sistematico dell'habitat dell'area, con attenzione alla sua flora e alla sua fauna.

Il gruppo di studio comprende entomologi, biologi, botanici, geochimici e geologi da varie università e enti di ricerca italiani e si arricchirà di altri ricercatori sia locali che nazionali. Il gruppo è coordinato dal professor Francesco Stoppa, petrologo e vulcanologo dell'Università D'Annunzio di Chieti e ne fanno parte i professori dello stesso ateneo: Luigina Cellini (microbiologia); Luigi Menghini, (biologia farmaceutica); Piero Di Carlo (fisica dell'atmosfera) oltre a Fernando Tàmmaro, professore di Botanica Sistematica nell'Università  degli Studi de L'Aquila; Lara Maistrello, ricercatrice di entomologia generale e applicata nell'Università di Modena-Reggio Emilia;  Mauro Brilli e Francesca Giustini, ricercatori di Geochimica nell'Istituto di geologia ambientale e geoingegneria di Monterotondo; Gianluigi Rosatelli, ricercatore di geochimica alla D'Annunzio; Riccardo Poloni, laureando del Gruppo Modenese Scienze Naturali e Giovanni Iezzi, laureando alla D'Annunzio.

Il geosito “vulcanello Cenerone di Pineto” è stato recentemente riportato al suo stato naturale e messo in sicurezza ed è stato reso fruibile alla popolazione con l'allestimento di un'area di visita completa con cartelli illustrativi, che delimitano e proteggono l'area più sensibile, che ha iniziato la fase di rinaturalizzazione. Tale processo durerà finché non si sarà raggiunto un equilibrio tra fattori geologici, costruttivi e distruttivi, e con la sua specifica flora e fauna. Presenti in conferenza stampa il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, l'Assessora all'Ambiente Laura Traini, il professor Tàmmaro, il laureando Iezzi e il professor Stoppa il quale ha portato i saluti del resto del gruppo di ricerca.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie