17 Giugno 2024
Eventi e SpettacoliRubriche

Roseto, torna la Rievocazione storica a Montepagano

Un momento della Rievocazione storica a Montepagano del 2018.
Un momento della Rievocazione storica a Montepagano del 2018. Foto di Giulia Ferri

Torna per il secondo anno consecutivo l'evento “Mons Pagus A.D. 1566”, che unisce arte, spettacolo e molto altro al fine di riqualificare il borgo di Montepagano a , valorizzandone il patrimonio culturale e cercando di promuovere turisticamente il territorio a livello regionale e nazionale. La rievocazione storica, in programma per il 27 e 28 luglio 2019, viene organizzata dal comune di Roseto degli Abruzzi, in collaborazione con le varie associazioni presenti sul territorio e il Polo Liceale “Saffo”.

Il borgo di Montepagano, grazie alla sua particolare struttura medievale con porte di ingresso, chiese, piazze, antichi palazzi e punti panoramici, ben si presta a ospitare l'allestimento di una rievocazione storica rinascimentale ispirato dal libro “La leggenda del borgo”. Il romanzo è nato dall'idea degli alunni di una classe del Liceo Saffo di Roseto, nell'ambito di un laboratorio di scrittura creativa, guidato dalla Prof.ssa di lettere Paola Di Filippo, in collaborazione con la scrittrice e poetessa Lorena Marcelli. Il libro è stato tradotto anche in inglese dall'Università del Tennessee.

Un momento della Rievocazione storica a Montepagano del 2018.
Un momento della Rievocazione storica a Montepagano del 2018. Foto di Giulia Ferri

Quest'anno il laboratoro di scrittura ha proseguito il progetto realizzando un nuovo libro dal titolo “Le novelle del borgo”, al cui interno si parla delle vite dei personaggi presenti nel precedente romanzo. Le novelle verranno rappresentate dal regista Mario Villani e dalla sua compagnia teatrale “Il Draghetto” durante le due serate a Montepagano. Le novelle, oltre a dare risalto al carattere storico, valorizzeranno molti temi di attualità tra cui l'integrazione, il rispetto dell'altro e l'apertura nei confronti di diverse culture e religioni.

Il borgo sarà interamente immerso nell'atmosfera rinascimentale, grazie agli allestimenti d'epoca, ai palazzi addobbati per l'occasione e all'apertura degli antichi fondaci, curati dall'art designer Angela Di Giuseppe, in collaborazione con l'architetto Roberta Centorame, autrice anche della parte grafica. Punto saliente della manifestazione è la creazione di costumi d'epoca, utilizzando solo materiali riciclati, realizzati dall'Associazione Vecchio Borgo, di cui la presidente è Annamaria Rapagnà e dalla signora Anna Marroni grazie anche alla disponibilità di macchine tessili messe a disposizione da Camillo Sacchini.

Un momento della Rievocazione storica a Montepagano del 2018.
Un momento della Rievocazione storica a Montepagano del 2018. Foto di Giulia Ferri

Nel bel mezzo dell'evento ci sarà un corteo rinascimentale, al quale prenderanno parte numerosi personaggi e al cui interno non mancheranno tante novità. L'ingresso al borgo sarà di 5,00 euro a persona mentre per i bambini sotto il metro di altezza e per i residenti del borgo, sarà previsto l'ingresso gratuito. All'entrata verrà consegnato un depliant con la mappa del borgo, che permetterà ai visitatori di seguire un percorso ricco di sorprese. Durante la rievocazione, infatti, sarà possibile assistere allo spettacolo di tamburini, falconieri, sbandieratori e non solo. 

All'interno del borgo i visitatori potranno anche affittare un costume per trasformarsi in figuranti rinascimentali e prendere parte, in prima persona, alla creazione di un'atmosfera ancora più coinvolgente. Le due serate del 27 e 28 luglio si avvarranno del servizio navetta con due punti di raccolta, uno alla stazione di Roseto e uno al Palazzetto dello Sport.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie