Roseto, basket in trasferta incontra la XL Extralight

roseto sharks

Galvanizzata dalla doppietta esterna Caserta-Milano, la XL EXTRALIGHT® va a caccia del primo acuto stagionale davanti al pubblico del PalaSavelli nella sfida di domani (ore 18,00) contro gli Sharks della Sapori Veri Roseto.
Gli abruzzesi non sono nel loro miglior momento: dopo il rocambolesco successo dopo due overtime a Caserta e quello convincente in casa contro Imola, gli Sharks sono incappati in tre ko consecutivi, che li hanno riportati nei bassifondi della classifica del girone.
Anche quest’anno la squadra di coach Germano D’Arcangeli è infarcita di giovani provenienti dal florido settore giovanile della Stella Azzurra Roma, con la quale va avanti la sinergia nata nell’estate 2018, affiancati da alcuni elementi di maggiore esperienza.
Tra questi a spiccare è certamente capitan Simone Pierich, che nonostante i 38 anni è ancora un pericolo pubblico: le sue statistiche dicono 13,0 punti a partita, anche se la sua arma migliore, il tiro pesante, sta andando ad intermittenza (21% dall’arco).
Nella folta schiera di giovanissimi in rampa di lancio si mettendo in mostra Aristide Mouaha, play dalla debordante fisicità che dopo essere esploso l’anno passato in B si sta confermando anche al piano di sopra (10,2 punti e 3,5 rimbalzi a gara).
Più spazio rispetto alla scorsa stagione per Abramo Canka, guardia classe 2002 che sta scrivendo 9,8 punti e 4,6 rimbalzi a partita, mentre una delle conferme è il lunghissimo playmaker Lazar Nikolic, che aggiunge 9,0 punti e 4,5 rimbalzi.
Sotto canestro potenza e fisicità la portano l’emergente Jordan Bayehe (8,2 punti e 5,7 rimbalzi) e il pivot americano Khadeem Lattin (7,5 punti e 8,5 rimbalzi a partita), che è anche figlio d’arte: suo padre, David Lattin, era il pivot dei Texas Western Miners che vinsero il titolo NCAA 1966 ispirando il film “Glory Road”, mentre sua madre, Monica Lamb, ha calcato per anni i parquet della nostra Serie A.
Una delle sorprese di questo inizio stagione è il razzente Nicola Giordano, play-guardia classe 2003 che sta timbrando 6,8 punti a gara, mentre gli altri due giovani esterni Marco Rupil e Leo Menalo aggiungono rispettivamente 5,8 e 5,3 punti a sera.
Meno incisivi gli altri due senior del roster biancoazzurro, Antonio De Fabritiis (6,0 punti col 39% da 3) e l’ex dell’incontro, Leonardo Ciribeni, in ripresa dopo un incidente che lo ha tenuto ai box per diverse settimane: per lui 2,7 punti in 3 partite all’esordio in A2.
Squadra dalle mille risorse e che ama giocare un basket frizzante e aggressivo, pur mancando ovviamente di malizia ed esperienza: guai ad adeguarsi ai loro ritmi. Non sarà facile, anche perché in casa gialloblu l’infermeria è parecchio affollata: in forte dubbio la presenza di Matteo Berti, vittima di una distorsione alla caviglia in settimana, mentre c’è maggiore ottimismo sulle condizioni di Matteo Palermo e Davide Bonacini, entrambi alle prese con dei fastidi muscolari.
La biglietteria del PalaSavelli sarà aperta dalle ore 16.30, ma il consiglio è di arrivare al palasport prima possibile, viste anche le disposizioni viarie imposte dalle forze dell’ordine.
I tifosi gialloblu potranno accedere al palasport salendo in auto esclusivamente dalla Statale Adriatica, percorrendo in salita via Santa Vittoria.
Per i rosetani biancazzurri invece, obbligatorio transitare da via Galvani.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.