Roseto, Pavone: “promesse” elettorali del Sindaco Di Girolamo”

Guardia di Finanza

“Evidentemente le ferie estive hanno giovato al Sindaco Di Girolamo e alla sua Amministrazione visto che, da almeno 20 giorni, ci sono ripetuti annunci di acquisti di immobili, vendite, costruzioni di opere pubbliche, assunzioni di personale e quant’altro” dichiara l’ex primo cittadino, oggi Capogruppo del Movimento politico di opposizione “Roseto al Centro”, Enio Pavone.

“Infatti abbiamo assistito, in questi ultimi 20 giorni, a tanti annunci di problematiche ed opere che dovevano essere già fatte ed ultimate da anni che invece il Sindaco Sabatino di Girolamo e la sua Amministrazione non hanno fatto e che ora avvicinandosi le elezioni ripromettono ai rosetani.
Eh no, caro Sindaco– prosegue Pavone – questa volta non funzionerà! Le tante bugie che hai raccontato ai rosetani, durante la campagna elettorale del 2016, che aggiunte ad un accordo elettorale tradito subito dopo ti hanno permesso di essere eletto Sindaco della Città, non possono essere ripetute, perchénon sei più credibile”.

“Oggi l’annuncio dell’Arena 4 Palme, ieri della ripresa ed ultimazione dei lavori della Villa Comunale, qualche giorno fa dell’ultimazione dei lavori per la palazzina da mettere a disposizione della Guardia di Finanza, prima ancora l’ultimazione della costruzione della palestra di Cologna Spiaggia, della sistemazione del pontile, la pista ciclabile di Santa Lucia, gli asfalti, la sistemazione dei pali dell’illuminazione, ecc… I cittadini rosetani non hanno l’anello al naso e tra qualche mese sapranno scegliere chi deve governare per i prossimi 5 anni la città di Roseto degli Abruzzi, e sicuramente non sarà e non potrà essere né Sabatino Di Girolamo e né altri componenti della sua fallimentare Amministrazione” prosegue l’ex primo cittadino.

“Voglio ricordare al Sindaco Di Girolamo e alla sua Amministrazione – continua Pavone – che aver tenuto chiusa per quasi 5 anni la Villa comunale e il suo parco, centro culturale storico della nostra Città, non aver dotato la frazione di Cologna Spiaggia della palestra che doveva essere completata 4 anni fa, aver ritirato due project financing approvati dalla mia amministrazione che avrebbero dotato la città di Roseto degli Abruzzi di un nuovo ed efficiente sistema di illuminazione, e permesso l’acquisto e la messa a norma dell’Arena 4 Palme, aver investito 600mila euro per sistemare una palazzina che non aveva i requisiti necessari per poter ospitare la Guardia di Finanza, gridano vendetta.
I cittadini stanno ancora attendendo caro Sindaco, le aziende che lei aveva promesso di insediare da subito all’autoporto, la riduzione delle tasse e dei tributi che lei aveva promesso, così come la sistemazione delle strade e delle famose buche o del verde pubblico, vada a guardare come sono ridotti i campetti sportivi di periferia, si faccia un giro Sindaco in città e soprattutto nelle frazioni, esca dal suo bunker vedrà in che modo lei e la sua amministrazione ha ridotto la città di Roseto degli Abruzzi”.

“Il fallimento dell’Amministrazione Di Girolamo è sotto gli occhi di tutti – conclude Pavone – e credo che il primo a saperlo è lo stesso Sindaco Di Girolamo, che per questi motivi, e lo dico in tempi non sospetti, ben si guarderà dal ricandidarsi a Sindaco, nonostante gli annunci tattici, sa benissimo che non è riproponibile e che subirebbe una devastante sconfitta elettorale”.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.

Commenta la notizia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: