18 Giugno 2024
Cronaca Abruzzo

Roseto, riconoscimenti ai dipendenti comunali in pensione

A la pandemia causata dal Covid ha impedito il tradizionale brindisi di fine anno che avveniva in presenza di tutto il personale in concomitanza al saluto che l'amministrazione offriva ai dipendenti che andavano in pensione.
Queste le parole dell'amministrazione: “Tuttavia questa mattina non ho voluto rinunciare a un momento di riconoscenza per il lavoro svolto consegnando una targa a Guerino Di Giosia, Biagio Margiovanni, Gabriele Di Giovanni, Patrizia Tarquini, Domenico Di Stefano, Antonio Baranello e ai figli di Tiziana Gimminiani, la vigilessa prematuramente scomparsa.

“Sono stati preziosi collaboratori – ha sottolineato il sindaco – ed era giusto riconoscerlo formalmente.
La macchina burocratica, infatti, funziona se amministratori e uffici comunali operano in sinergia con competenza e professionalità. Per questo era doveroso un ringraziamento formale ai dipendenti che si sono dimostrati, per tanti anni, fedelmente dediti alle loro mansioni e quindi alla comunità.
Un ricordo commosso è andato a Tiziana Giminniani, il cui albero è collocato in piazza della Libertà a testimonianza del suo impegno anche nel sociale”.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie