Abruzzo, 16.583.403,29 euro destinati a Piano Regionale Edilizia Scolastica

scuola

Un’ottima notizia per la nostra Regione, per gli studenti e gli insegnanti grazie al Piano Regionale di Edilizia Scolastica 2018/2020 della Regione Abruzzo. Firmato il decreto del Ministero dell’Istruzione con cui viene stanziato il finanziamento di € 16.583.403,29 destinati al Piano Regionale di Edilizia Scolastica 2018/2020 della Regione Abruzzo e in particolare per l’annualità 2019. Il Miur stanzia le risorse.

E’ un importante risultato per le istituzioni scolastiche del nostro territorio, per i ragazzi e le famiglie e per gli Enti locali che aspettavano questo finanziamento.
Queste risorse per interventi di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020 sono opera del Governo nazionale di centrosinistra. Originano infatti dal Decreto Legge 104/2013.
A seguito del decreto 104/2013 la Giunta D’Alfonso pubblicò l’Avviso Pubblico per la formulazione del Piano Triennale Regionale di Edilizia Scolastica 2018/20. L’avviso è stato pubblicato con DGR 216 del 13/04/2018.
L’Approvazione della Graduatoria, dividendo per anni (2018-2019-2020) e individuando le scuole assegnatarie del finanziamento anche in base a degli indici emergenziali, risale altresì alla precedente amministrazione regionale di centrosinistra – DGR 551 del 1/08/2018.

Per la Provincia di Pescara beneficeranno delle risorse governative i Comuni di:

PENNE – Scuola Infanzia e secondaria di I grado, Via Verrotti 44
€ 2.000.000,00 per adeguamento sismico, adeguamento impiantistico, eliminazione barriere architettoniche messa in sicurezza elementi non strutturali, adeguamento antincendio.

MANOPPELLO – Scuola Primaria “S. Caldarone”, Secondaria di I grado “G.Marconi”, Infanzia, Via S.Vittoria 11
€ 3.200.000,00 per nuova costruzione mediante sostituzione edilizia, adeguamento impiantistico, eliminazione barriere architettoniche, messa in sicurezza elementi non strutturali ed adeguamento norme antincendio, Connettività di rete.

TORRE DE’ PASSERI – Scuola secondaria di I grado e dell’Infanzia, Via Dante Alighieri 10
€ 1.286.665,78 per Adeguamento sismico blocchi C, D ed E.

PESCARA – Scuola Secondaria di I grado “Michetti”, Via del Circuito 126
€ 1.230.000,00 per adeguamento sismico, adeguamento impiantistico, messa in sicurezza elementi non strutturali, adeguamento antincendio.

Per questo finanziamento sono particolarmente felice. La scuola Michetti, che è la scuola che anche io ho frequentato, è attualmente costretta a svolgere le lezioni nel plesso di Villa Fabio di via del Circuito ed è situata nel quartiere Ospedale che ha già perso, per vizi di staticità, anche la scuola elementare di San Giovanni Bosco.

Per la Provincia di Chieti beneficeranno delle risorse governative i Comuni di:

GUARDIAGRELE – Scuola infanzia, primaria e secondaria di I grado, Via Cappuccini
€ 3.890.000,00 per nuova costruzione mediante sostituzione edilizia, in loco, del corpo 1; adeguamento impiantistico, eliminazione barriere architettoniche, messa in sicurezza elementi non strutturali, adeguamento antincendio. Adeguamento sismico del corpo 4.

SAN SALVO – Scuola primaria “Ripalta”, Via Luca Della Robbia,1
€ 1.500.000,00 Per adeguamento sismico, impiantistico, antincendio, eliminazione barriere architettoniche, messa in sicurezza elementi non strutturali, connettività di rete.

TORINO DI SANGRO – Scuola secondaria di I grado “D. Alighieri”, Via Aldo Moro,3
€ 2.123.000,00 per adeguamento sismico, impiantistico, prevenzione incendi, messa in sicurezza elementi non strutturali, eliminazione barriere architettoniche, efficientamento energetico e connettività di rete.

S. EUSANIO DEL SANGRO – Scuola secondaria di I grado “C. De Titta”, Piazza Cesare De Titta, snc
€ 1.353.737,51 per adeguamento sismico, impiantistico, antincendio, rimozione amianto, eliminazione barriere architettoniche, messa in sicurezza elementi non strutturali, efficientamento energetico e connettività di rete.

Purtroppo occorre registrare il demerito dell’attuale giunta regionale di centrodestra che per un errore commesso (cioè l’assegnazione delle somme a due distinte linee di finanziamento invece che ad una sola; errore segnalato da una nota del MIUR prot. 27207 del 20.08.2020) e poi corretto con la DGR n. 708 del 17/11/2020 ha determinato lo slittamento da maggio a novembre di questi fondi governativi e quindi i ritardi dell’avvio dei lavori di progettazione degli interventi.
Dopo la firma del decreto manca ora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e la registrazione della Corte dei Conti che dovrebbe avvenire entro 15/30 giorni e poi la Regione Abruzzo potrà distribuire i fondi agli enti competenti per i singoli Istituti scolastici.
Queste preziose risorse per l’edilizia scolastica dimostrano il buon lavoro condotto dal Governo di centrosinistra, responsabile e attento alla necessità di garantire il benessere dei nostri studenti e la loro sicurezza in ambito scolastico.
Investire sulla scuola è una priorità e i lavori che partiranno grazie a questo specifico finanziamento consentiranno alle comunità scolastiche interessate dagli interventi di offrire alle nuove generazioni luoghi di formazione sicuri e moderni, per valorizzare sempre più la scuola come fulcro della nostra società, per il presente e il futuro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: