Montesilvano, chiuso circolo privato, 27 sanzioni

polizia
polizia

Erano tranquillamente seduti ai tavoli da gioco all’interno di un circolo privato a , nonostante i divieti e le restrizioni previste dalle normative anti-covid. Tra i giocatori, tutti abbastanza anziani, anche un novantunenne.
La Squadra Amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, con l’ausilio degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo, ieri pomeriggio ha effettuato un controllo in un circolo privato di Montesilvano.
I poliziotti hanno accertato che, oltre ai tavoli sui quali si stava giocando a carte, erano presenti anche gli iscritti alla federazione di biliardo che, nonostante abbiano la possibilità di “allenarsi”, dovrebbero rispettare l’accesso alla sala seguendo uno specifico calendario e degli orari scaglionati.
Sono state identificate, complessivamente, 27 persone: i sei giocatori di carte ed altri due clienti che stavano utilizzando i computer messi a disposizione dal circolo privato, sono stati sanzionati con 400 euro di multa, per la violazione delle disposizioni governative.
Al presidente del circolo privato, oltre alla sanzione per l’inosservanza delle misure anti contagio, è stata anche contestata la mancata sospensione dell’attività di sala giochi così come previsto dal decreto legge n. 19 del 2020 con la conseguente chiusura del locale per cinque giorni.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.