Pescara, donna aggredisce ragazza per rapinarla

polizia
polizia

Uscita di casa nella serata di ieri per acquistare le sigarette da un distributore automatico, in via del Circuito. Lungo il tragitto è stata aggredita alle spalle da una donna che, dopo averla afferrata per i capelli, le ha puntato un oggetto metallico appuntito alla gola chiedendole dei soldi e minacciandola. Intanto, le ha rovistato nelle tasche portando via due banconote da venti euro che la vittima aveva con se.
La ragazza aggredita ha avvisato il 113 e ha mostrato agli agenti delle Volanti intervenute anche una piccola ferita sotto al collo subita durante la rapina, fornendo una dettagliata
descrizione della donna che poco prima l’aveva bloccata per strada.
Poco più tardi, con l’aiuto delle pattuglie del Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri, la Squadra Volante è riuscita ad individuare la presunta autrice della rapina: P.V.M., 25 anni, di origine rumene ma in Italia da tempo, con vari precedenti e sottoposta alla misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio da irrogata dal Questore.
In tasca le hanno trovato un cacciavite con punta a stella, verosimilmente usato per compiere la rapina.
La donna è stata sottoposta a fermo di Polizia Giudiziaria e si trova in Questura a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.