Morro d’Oro, il Millennio D’Oro

morro d'oro

morro d'oro

Si è tenuta questa mattina presso la Sala del Museo Palazzo De Gregoris, la conferenza stampa di presentazione del nuovo evento organizzato del Comune di Morro d’Oro: “Il Millennio D’Oro”, un anno di eventi organizzati in occasione del millennio (1021 – 2021) dalla comparsa del primo toponimo – “Muro” – a ricordo di un incastellamento iniziato probabilmente qualche secolo prima.
Il nome Muro compare infatti in un documento del 1021, in occasione di una donazione a favore del Monastero di Montecassino (“Muro con porzione del castello Veccio”).
Oltre all’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco Romina Sulpizii, sono intervenuti all’evento il consigliere regionale Tony Di Gianvittorio, il vicario prof.ssa Anna Secondini in rappresentanza dell’Istituto Comprensivo di Notaresco, il direttore della Omniasoft Francesco Guerrieri. La conferenza è stata condotta da Stefania Di Sante (Omniasoft).
Il consigliere regionale Tony Di Gianvittorio nel suo intervento ha enfatizzato, in maniera precisa e concisa, l’importanza fondamentale di attività di promozione del territorio, spiegando nel dettaglio ciò che la Regione Abruzzo sta realizzando per il settore turistico e ricettivo.

Di Gianvittorio ha illustrato le campagne mediatiche e le azioni di marketing già in atto su tutto il territorio, sottolineando come queste azioni possano essere ricondotte ad un unico filo comunicativo mirato a valorizzare l’intero territorio comunale, provinciale e quindi regionale. Si è complimentato con tutta l’amministrazione comunale per la splendida idea, l’innovativo progetto e il lavoro che ha deciso di intraprendere.

La prof.ssa Anna Secondini ha sottolineato l’importanza del progetto per i ragazzi e per tutta la comunità scolastica del territorio, dimostrando interesse e disponibilità a collaborare con l’idea progettuale presentata dall’Amministrazione.

Il Sindaco di Morro d’Oro, Romina Sulpizii, ha avuto modo di illustrare l’idea e quindi il progetto sviluppato per il Millennio.
Il “Millennio D’Oro” racchiuderà una serie di eventi finalizzati alla rievocazione culturale, storica, territoriale, musicale, artistica ed enogastronomica dell’intero comprensorio comunale, commemorando i percorsi storici degli ultimi 1000 anni. Èstato sviluppato un impegnativo programma di eventi che giungeranno a conclusione nel Luglio 2022 con la 1^ edizione della “Notte D’Oro”, evento clou della rassegna, che tra musica, teatro, cibo e racconti, si propone di trasportarci indietro di 1000 anni, facendoci rivivere emozioni e momenti di un tempo ormai lontano.
Il Sindaco ha rimarcato la disponibilità dell’amministrazione comunale a collaborare con la comunità, la parrocchia, la scuola, le associazioni e le aziende del territorio, enfatizzando il lavoro atto a far “rinascere” il borgo di Morro d’Oro, cercando di sollecitare tutta la comunità a creare una rete, forse da troppi anni persa, che porti un vantaggio competitivo in tutto il paese, rivitalizzando le attività, i momenti di aggregazione e il turismo locale. Il Sindaco ha concluso il suo intervento affermando che “il Millennio D’Oro deve essere oggetto di studio, di curiosità, di incontri, di dibattiti che possano riscoprire ed approfondire le ricchezze storiche, artistiche e culturali del nostro paese”.

A conclusone l’intervento di Francesco Guerrieri, direttore dell’agenzia di comunicazione e progettazione Omniasoft, curatrice della rassegna.
Guerrieri, onorato di essere stato scelto dall’amministrazione comunale ha illustrato il piano marketing e promozionale con queste parole: “A seguito dei primi confronti col Sindaco, ci siamo messi subito al lavoro, creando un brand identificativo del progetto, un sito internet (www.millenniodoro.it ) ed una strategia comunicativa definita dagli obiettivi. Dobbiamo produrre emozioni, non oggetti da portare a casa come ricordo della vacanza; sicuramente quelle non verranno dimenticate”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.