15 Aprile 2024

TG Roseto

Notizie locali Abruzzo e nazionali – Informazione in tempo reale

Roseto, operatori turistici contro aumento imposta di soggiorno

L'associazione Operatori Turistici Roseto Incoming, di , in una nota stampa a firma congiunta illustrano i motivi di un no all'aumento dell'imposta di soggiorno. Di seguito ospitiamo e pubblichiamo il testo integrale del loro messaggio che ci hanno inviato in redazione.
“Oggi come allora, quando proprio insieme a Nugnes, Pavone e Marcone ci rivolgemmo al TAR per impedire l'istituzione dell'imposta di soggiorno, siamo pronti a presentare un nuovo ricorso contro l'esagerato aumento delle tariffe e l'allungamento dell'applicazione dell'imposta di soggiorno anche nel periodo di bassa stagione.
Una scelta totalmente inopportuna del Comune di Roseto degli Abruzzi soprattutto nel momento di difficoltà che stiamo vivendo: ciò che impressiona di più è che gli attuali amministratori non si rendono conto della gravità della crisi che stanno attraversando operatori turistici, alberghi, camping, villaggi, ristoranti, commercianti, stabilimenti balneari, ecc…
Le famiglie Italiane e le attività, come già spiegato più volte, stanno già affrontando l'impennata dei costi delle bollette di luce e gas, delle materie prime, ecc… in una spirale inflazionistica e un'ulteriore contrazione dei consumi che andrebbe ad acuire la crisi in atto.
Solo a Roma oltre cinquantamila lavoratori rischiano il licenziamento ed altri duecentomila in tutta Italia, mentre, come dichiarano molte testate giornalistiche nazionali, gli alberghi che hanno chiuso e che si accingono a chiudere a livello nazionale sono tantissimi e, purtroppo, Roseto non è esente da questo cataclisma.
Bisogna tener conto inoltre che, a causa del DPCM tuttora in vigore, è diminuita la capacità ricettiva senza dimenticare che in bassa stagione vanno in vacanza soprattutto i turisti che vogliono risparmiare.
Allo stesso tempo sono aumentati i costi di gestione anche a causa delle necessarie disinfestazioni e sanificazioni a cui si aggiungeranno le conseguenze per gli aumenti dell'imposta di soggiorno, un ulteriore costo che alla fine dovranno accollarsi le stesse strutture ricettive.
Non riusciamo a comprendere le motivazioni che hanno portato a queste scelte, considerando che anche per il 2022 la decisione più saggia sarebbe stata la sospensione dell'imposta di soggiorno in quanto i Comuni possono usufruire, com'è già avvenuto nel 2020 e 2021, dei ristori da parte dello Stato per i loro mancati introiti.
E non ci si venga a parlare dell'allineamento con gli le altre località balneari della provincia perché si tratta solo di bugie.
Sono due anni che abbiamo un calo vertiginoso degli arrivi, mentre le festività Natalizie e Pasquali sono saltate, in pratica stiamo vivendo un lockdown nascosto, con ristoranti vuoti e alberghi chiusi nel periodo invernale mentre la prossima stagione estiva resta una vera e propria incognita.
L'amara realtà, al contrario delle gravi affermazioni dall'Assessore Mastrilli, è che l'impatto negativo della pandemiaè stato devastante per tutte le attività ed in particolare per gli operatori turistici.
E troviamo vergognose e indecorose le affermazioni dell'Assessore al Turismo Lorena Mastrilli che ha definito la pandemia una “manna” dal cielo per il turismo rosetano.
Motivo per cui non ci sentiamo più rappresentati come categorie e cittadini da questo Assessore.
Ma un altro aspetto che ci lascia ancor pìù sconcertati è l'atteggiamento del Sindaco Nugnes e dei consiglieri che lo sostengono nel momento in cui hanno accolto quasi festosamente le scellerate affermazioni dell'Assessore Mastrilli.
Gli operatori turistici, a differenza dei consiglieri di maggioranza e del Sindaco, non esultano ma, al contrario, sono profondamente addolorati per aver ascoltato certi infelici collegamenti ed intendono ancora una volta raccogliersi e condividere la sofferenza di tutte quelle persone che hanno perso i loro cari a causa del coronavirus”.

Giuseppe Olivieri
Presidente Associazione Operatori Turistici
Roseto Incoming – AOTR

Catia Soardi
Rappresentante Camping

Bruno Ciutti
Rappresentante Villaggi

Lino Roscioli
Rappresentante case vacanze e country House

Antony Romani
Vice presidente
Roseto Incoming

Daniele Cimorosi
Vice presidente Roseto Incoming

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie