Roseto, esternalizzazione manutenzione zone verdi nel capoluogo

roseto tamerici

Nel corso della Giunta tenutasi ieri pomeriggio è stata approvata una Delibera, la n. 139, che ha per oggetto il “Servizio di sfalcio erbe infestanti e manutenzione aree verdi del territorio comunale. Atto di indirizzo”.

In una nota stampa dichiarano il Sindaco Mario Nugnes e il Vice-Sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Angelo Marcone: “Sin dai banchi dell’opposizione abbiamo sempre ribadito, con forza e convinzione, la necessità per il nostro Ente di esternalizzare il servizio di manutenzione e cura del verde poiché le poche risorse umane disponibili, malgrado il loro impegno, non erano e non sono sufficienti per coprire il vastissimo territorio di Roseto capoluogo e frazioni
Per questo, sin dal nostro insediamento, ci siamo messi al lavoro per studiare e strutturare un programma dettagliato di interventi che permetterà alla nostra città di avere aree sempre più pulite e curate e garantire, così come annunciato in campagna elettorale, quella Roseto pulita, decorosa e accogliente che i cittadini meritano”

Questi, nello specifico, gli interventi che saranno esternalizzati:

Intervento 1:
Sfalcio di erbe infestanti all’interno di aree comunali, compreso sfalcio nei marciapiedi circostanti e potatura delle siepi.
Questo riguarda la zona Borsacchio, zona via Marcacci, zona parchi via Accolle, via Mozart e via Tiziano, via Palermo, viale Makarska (sia lato est e ovest e lato lungomare).

Intervento 2:
Taglio erba sui marciapiedi (erba e polloni).
Questo riguarda la SS 16 Roseto capoluogo e Cologna Spiaggia, Campo a Mare, Voltarrosto, Santa Lucia e zona Palazzetto dello Sport.

Intervento 3:
Interventi pulizia erba e potatura siepi zona lungomare sud.
Questo riguarda zona pontile, da vicolo Tiberio a via Danubio.

Tutti gli interventi di esternalizzazione dureranno da maggio (non appena il servizio partirà) fino al 30 settembre.

Sempre riguardo a questa iniziativa sottolineano gli amministratori rosetani: “Ci teniamo a ribadire, per evitare che vi siano fraintendimenti, che queste zone sopracitate non saranno privilegiate rispetto alle altre, che invece continueranno a essere servite dalle forze interne del Comune, ma che si è scelto di esternalizzarle proprio perché, se gestite internamente, rallentano in maniera sostanziale la manutenzione nelle frazioni e nelle altre zone cittadine. Esternalizzando invece gli interventi in queste grandi aree sarà possibile concentrare interamente gli operai nelle frazioni della nostra città e nelle altre aree cittadine non coperte dalla esternalizzazione.
Il costo complessivo di questi interventi di sfalcio erbe infestanti e manutenzione delle aree che saranno esternalizzati fino al 30 settembre sarà pari a circa 55 mila euro. Questo sarà però solo un primo step infatti sicuramente nei prossimi anni questo tipo di esternalizzazione di questi fondamentali servizi sarà implementato il più possibile e strutturato meglio, al fine di rendere Roseto sempre più bella e pulita in ogni sua area”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.