Roseto, Fratelli d’Italia a proposito amministrazione Nugnes

di giuseppe

Questa mattina si è celebrato il congresso locale di Azione, il partito di Carlo Calenda, che ha visto assurgere a ruoli dirigenziali dello stesso ben otto tra assessori e consiglieri comunali, scoprendo l’ennesimo bluff di quella coalizione “civica” spacciata in campagna elettorale.

“Proprio ieri in consiglio comunale il capogruppo Pavone si scagliava contro i partiti, chissà cosa penserà oggi dopo che il congresso cittadino di Azione ha visto proclamati nel direttivo il Presidente del Consiglio Gabriella Recchiuti, gli assessori Gianni Mazzocchetti e Zaira Sottanelli, i consiglieri Aceto, D’Elpidio, Addazii, De Nigris e Chiarobelli, lasciando senza tessera di partito il solo consigliere Di Felice e Pavone e i suoi fedelissimi” dichiara in una nota stampa Umberto Valentini coordinatore comunale di Fratelli d’Italia.

“Dopo essere stato la principale causa della spaccatura della coalizione di centrodestra e del progetto #Agenda2021, Pavone si era illuso di poter trovare nel finto centrismo la sua nuova isola felice, oggi è stato smentito dai fatti e l’amministrazione Nugnes ha svelato a tutti i cittadini, sei mesi fa illusi di aver votato un gruppo civico, il suo vero volto: un progetto di centrosinistra pronto ad accogliere anche altre forze progressiste e relegare il gruppo di Pavone a partner secondario e socio minoritario di quel Carlo Calenda che ha preso sempre le distanze dal centrodestra dichiarando di non trovare mai accordi futuri con Fratelli d’Italia o forze sovraniste.
Noi avevamo messo in guardia i nostri concittadini in campagna elettorale, così come lo avevamo previsto e ribadito numerose volte in diverse occasioni in consiglio comunale con il nostro capogruppo Francesco Di Giuseppe, a questo punto ci aspettiamo che questo assetto politico venga trasferito anche in consiglio comunale con la creazione di un unico gruppo e che il posizionamento politico di Nugnes e i suoi compagni di avventura venga annunciato ufficialmente ai cittadini elettori.

Facciamo comunque i nostri migliori auguri al neo segretario di Azione Umberto Schiavoni sottolineando però come Fratelli d’Italia si dimostri ancora una volta profetica: in campagna elettorale si vergognavano di mostrarsi per ciò che sono, il centrodestra invece ha giocato a viso aperto, in maniera trasparente senza prendere in giro gli elettori” chiosa Valentini.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.