Roseto, Fratelli d’Italia: “amministrazione da reality show”

roseto montepagano

Un comunicato di Fratelli d’Italia dove il coordinatore comunale Umberto Valentini e il capogruppo Francesco Di Giuseppe ipotizzano l’ergastolo per l’amministrazione Nugnes-pavose se fosse un reato l’appropriazione indebita di meriti amministrativi altrui. Qui di seguito riportiamo la loro nota integrale.

Dichiara Umberto Valentini coordinatore comunale di Fratelli d’Italia: Se l’appropriazione indebita di meriti amministrativi altrui fosse un reato, l’Amministrazione Nugnes-Pavone meriterebbe l’ergastolo.
In ultimo un video girato a che ritrae il Sindaco ed il Vicesindaco passeggiare all’interno del cantiere, oltretutto senza i dispositivi di sicurezza previsti per legge, mentre raccontano dei propri meriti su quanto vadano spediti i lavori, che in realtà sono fermi per mesi e che sono in ritardo rispetto al cronoprogramma su quanto sia bello quell’intervento così come previsto dal proprio programma, anche se in realtà il cantiere è stato pensato, finanziato e affidato dalla precedente amministrazione.
Non sono mancati vanti per altri cantieri attivi, nessuno pensato e finanziato dall’attuale amministrazione e gran parte bloccati anche per mancanza di fondi, come il pontile, per il quale abbiamo depositato nei giorni passati una mozione a firma del nostro capogruppo.
Peccato non abbiano accennato minimamente al belvedere riqualificato dalla precedente amministrazione, che si trovava a pochi metri da loro, mai completato con dei parapetti in vetro e che, allo stato attuale, si rende pericolosissimo per i bambini che rischiano di cadere vista l’assenza di protezioni.
Così come il Sindaco si è appropriato, anche lì impropriamente, del merito del ponte nei pressi dell’uscita autostradale, dove ricordiamo essersi recato personalmente a spegnere il semaforo, dimenticando per per settimane di far rimuovere l’unica cosa di competenza comunale: i cartelli di “strada chiusa” su via Monti della Laga”

Conclude il comunicato il capogruppo Francesco Di Giuseppe dicendo: “Ricordiamo al Sindaco che governare la città non corrisponde ad un reality show. Amministrare la città è una cosa seria e incide direttamente sulla vita dei cittadini, meno video, foto e soprattutto bugie. Aspettiamo azioni concrete per risolvere i problemi quotidiani dei rosetani”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.