25 Giugno 2024
Sport Abruzzo

Giulianova, Amicacci vince con Cantù 56 a 44

Memorabile vittoria casalinga della Deco Metalferro Amicacci , che fa sua Gara 1 di Finale Scudetto domando i campioni uscenti della UnipolSai Briantea84 Cantù, con il punteggio di 56-44. Davanti a un calorosissimo PalaCastrum la squadra giuliese si avvicina ad un obiettivo storico, inseguito e sfiorato da tempo, un sogno da cercare di realizzare nel prossimo week-end in Brianza.

Partenza sprint degli ospiti che si portato sullo 0-5 con i canestri di Simone De Maggi e Pippo Carossino, ma l'Amicacci dopo qualche errore iniziale risponde trovando continuità al tiro con Shay Barbibay e Amit Vigoda, che spingono gli abruzzesi al comando del match nei minuti finali del primo quarto (14-10).

Combattutissimo il secondo quarto con l'Amicacci che alza l'intensità difensiva e trova risorse in attacco sfruttando anche l'arma del contropiede, sull'asse Benvenuto-Barbibay. Il vantaggio della squadra di coach Carlo Di Giusto sale fino al +10 ma Cantù si riporta sotto guidata in attacco ancora dagli azzurri Carossino e De Maggi. L'inerzia dei broanzoli viene però interrotta dalla grinta di Matteo Cavagnini che sul tiro di Galliano Marchionni cattura il rimbalzo offensivo e appoggia in chiusura di primo tempo (28-22).

La ripresa vede le due squadre ancora combattere a viso aperto, a scapito della precisione al tiro. La Briantea sfrutta una fase difficile della squadra di casa e trova il parziale riportandosi pericolosamnte a -1. La reazione Amiccacci è affidata a Shay Barbibay, che dalla media sblocca offensivamente gli abruzzesi. Il finale del terzo quarto è avvincente: i canturini restano in scia, con Lorenzo Bassoli protagonista a sorpresa, ma i padroni di casa ritrovano sicurezza affidandosi alla mano di Amit Vigoda che infila dalla distanza canestri pesanti (41-35).

L'ultimo quarto è un crescendo della squadra di coach Di Giusto, che tiene botta in difesa e realizza un fondamentale +7 con il gioco da tre punti realizzato da Cavagnini servito perfettamente da Barbibay. La risposta di Geninazzi viene spenta ancora una volta dai due MVP della partita, Barbibay e Vigoda, infallibili al tiro. La splendida azione chiusa da Gabriel Benvenuto sancisce il predominio Amicacci e chiude praticamente i giochi (56-44).

Grande festa al PalaCastrum: una gioia mista alla consapevolezza che servirà un'altra grande prestazione nella tana dei canturini, con la squadra di coach Jaglowski determinata a ribaltare la serie al PalaMeda. Sarà determinate Gara 2, in programma sabato 22 aprile, con l'eventuale Gara 3 in programma il giorno seguente.

Tabellino

Deco Metalferro Amicacci Abruzzo: Benvenuto 8 (9reb), Marchionni 2, Blasiotti, Messina, Minella, Cavagnini 5 (10reb), Vigoda 16 (6ass), Hawtin, Baho, Greco Brakus, Barbibay 25 (6reb, 8ass). All. Di Giusto.

Briantea84 Cantù: Makram, Geninazzi 2, Tomaselli, Santorelli 7, Bassoli 11, Carossino 8, De Maggi 14, Buksa 2. All. Jaglowski.

Serie A – Finale Scudetto

GARA 1 (15/04)

Deco Metalferro Amicacci Abruzzo – UnipolSai Briantea84 Cantù 56-44

GARA 2 (22/04)

UnipolSai Briantea84 Cantù – Deco Metalferro Amicacci Abruzzo

EV. GARA 3 @MEDA (MB): 23/04

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie