20 Luglio 2024
Cronaca Abruzzo

Pescara, strappa collana dal collo di una anziana. Arrestata

Nella giornata di ieri, 26 aprile, a seguito di ininterrotta attività investigativa, gli agenti della Volante della Questura di e della Stazione Carabinieri di Pescara Scalo hanno in brevissimo tempo individuato l'autrice del furto con strappo perpetrato nella mattinata di giovedì scorso, ai danni di un'anziana. In particolare, la vittima, dopo la spesa quotidiana, mentre apriva il portone di casa, in centro città, veniva raggiunta da una donna che, con una mossa fulminea, le afferrava la collana e la strappava dal collo con violenza, per poi darsi alla fuga. Alcune persone in strada, udite le urla dell'anziana, inseguivano l'autrice del fatto segnalando contestualmente i fatti al 113. Sul posto giungevano immediatamente le Volanti che acquisite le prime informazioni, iniziavano la ricerca della fuggitiva. Tale attività veniva coordinata e condotta in perfetta sinergia con il personale dell'Arma che prontamente si prodigava nelle ricerche. Stante la gravità del reato e le modalità con cui è stato perpetrato, le pattuglie sul territorio hanno fornito il massimo contributo alle investigazioni dirette a risalire all'autrice dello scippo. Il perfetto coordinamento degli operanti, permetteva, in brevissimo tempo, di rintracciare la presunta responsabile del grave fatto criminoso. Una pattuglia dei Carabinieri, infatti, nelle vicinanze del luogo in cui si era consumato il furto, rintracciava la donna che tentava di nascondersi dietro le auto in sosta, ma i militari la bloccavano e la accompagnavano in caserma per gli accertamenti. Le indagini, condotte in tempi rapidissimi, hanno consentito di raccogliere gravi e plurimi elementi indiziari a carico della 52enne di origini campane e residente a Montesilvano, che veniva sottoposta a fermo di indiziato di delitto per il furto con strappo e ristretta in carcere a disposizione dell'AG. L'attività investigativa proseguiva e permetteva di accertare che il furto era stato commesso con la complicità di un cittadino italiano di 39 anni, identificato e denunciato.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie