Teramo, sgominata organizzazione illegale per ricettazione

Dalle indagini condotte dalla Squadra Mobile della Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni, con il coordinamento del Compartimento di Pescara è emersa l’esistenza di un’organizzazione criminale con sede nei comuni di Alba Adriatica, Teramo e Colonnella, con diramazioni in altre regioni italiane, dedita al procacciamento ed utilizzo di codici di carte di pagamento illecitamente carpiti a cittadini statunitensi, australiani e indiani.
Eseguite ordinanze di custodia cautelare a carico di dieci persone di nazionalità italiana e straniera responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata all’indebito utilizzo di codici di carte di credito clonati, ricettazione e accesso abusivo a sistemi informatici.
Al termine delle indagini, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di L’Aquila ha richiesto al G.I.P. l’emissione di ordinanze di custodia cautelare a carico degli indagati che accogliendo le richieste della Procura e avallando l’ipotesi investigativa formulata dalla Polizia di Stato ha emesso i provvedimenti restrittivi.