Prati di Tivo e Prato Selva: non si può sciare

La Sigef ritira l’offerta per la gestione degli impianti sciistici di Prati di Tivo e Prato Selva.
Ieri sera, nel corso di un incontro in Provincia con gli operatori turistici, Erminio Di Lodovico, amministratore della Sigef, la società che a dicembre aveva presentato un’offerta di gestione per 50 mila euro di canone (fino a settembre 2019) ha espresso il suo ripensamento e si è dichiarato indisponibile.

“Una decisione che ci ha lasciato non poco sorpresi – commenta Di Bonaventura che era presente alla riunione insieme al liquidatore della Gran Sasso Teramano, Gabriele Di Natale – e che ci pone di fronte a nuovi problemi e a scenari diversi rispetto a quelli prefigurati fino a poche ore fa.
La Provincia sta terminando i lavori di manutenzione sugli impianti, così come si era impegnata a fare: adesso dovremo valutare altre opzioni per farli funzionare”.